A Vinitaly con “Pontel”: rivisitazione dello Spritz fatto con il liquore Strega

Viene presentato, in occasione del Vinitaly 2018, allo stand del Liquore Strega (Padiglione 3, stand F5), il Pontel, cocktail inedito creato da Ettore Barbato, barman del Soda Jerk di Verona, in esclusiva per l’azienda Strega Alberti Benevento. Allo stand, ad accogliere bartender e amanti del bere bene, sono presenti, oltre al management di Strega Alberti, il barman Alex Frezza con i suoi cocktail esclusivi tutti a base Strega ed Ettore Barbato che prepara proprio il suo Pontel, servito in calice di vino.

LA RICETTA DEL PONTEL
La ricetta prevede: 15 ml liquore Strega, 70 ml Lambrusco Vecchio Pontel Cantine Giubertoni, 70 ml Chinotto San Pellegrino, 3 gocce di orange Bitter e olii essenziali di una scorza di arancia.  Tutta la tradizione del passato, in un frizzante ed entusiasmante cocktail dal sapore unico, un viaggio in pochi sorsi che parte da nord-est, da quelle terre che hanno dato i natali ad uno dei drink più bevuti del nostro paese, lo Spritz. Il Pontel, infatti, altro non è che una variante di questo ormai diffusissimo cocktail, preparato però con ingredienti completamente diversi dall’originale. Il viaggio di Ettore Barbato si ferma come prima tappa, nelle terre del Lambrusco Vecchio Ponte che riempiono la sua ricetta della forza e del gusto verace di queste zone. Ma quello che fa essere il Pontel un vero e proprio “must” della moderna mixology è il suo secondo ingrediente, vero e proprio punto di forza di questo cocktail, che ne esalta il gusto e ne bilancia l’intensità.

Semplicissimo da preparare, il Pontel si compone di ingredienti facilmente reperibili e non richiede strane alchimie o spese astronomiche. Il gusto e la tradizione di prodotti come il liquore Strega, con il suo bouquet ricco ed articolato, e l’uso sapiente che ne viene fatto da Ettore Barbato dimostrano quanto, una buona conoscenza delle materie prime, e la capacità di mettere insieme tradizioni diverse, vinca su ogni artificio o tecnologia.

IL CONCORSO PREMIO STREGA MIXOLOGY
La partecipazione a Vinitaly è occasione per Strega Alberti per lanciare la sua quarta edizione del Premio Strega Mixology, competizione rivolta ai più talentuosi barman e barlady italiani. C’è tempo fino al 30 aprile per iscriversi –gratuitamente – online al link www.premiostregamixology.strega.it.

Per partecipare è necessario inviare la ricetta del cocktail, che deve essere ispirata a uno dei 71 libri vincitori delle passate edizioni del Premio Strega. La competizione finale si terrà giovedì 5 luglio, a Roma, in concomitanza con la serata finale della settantaduesima edizione del Premio Strega, nella consueta cornice del Ninfeo del Museo Nazionale Etrusco di Valle Giulia.

IL LIQUORE STREGA
Nel lontano 1860 nasce in Campania, a Benevento, lo stabilimento in cui ancora oggi si produce il liquore Strega. Lo Strega é un prodotto completamente naturale ottenuto dalla distillazione di circa 70 tra erbe e spezie, provenienti da varie parti del mondo. Con le sue intense note aromatiche, con il suo inconfondibile profumo, questo liquore crea, con gli altri ingredienti, un sorprendente contrasto fra elementi speziati ed erbacei, corposi e leggeri, senza perderne l’animaraffinata.

Profilo autore

Redazione
Redazioneredazione@vinialsupermercato.it
Testata giornalistica registrata in Tribunale dal 18 luglio 2017, vinialsupermercato.it nasce come wine blog a metà del 2015. Oggi è una delle realtà più giovani e dinamiche dell'informazione enologica in Italia.

Prende spunto da un'idea dell'ex cronista freelance milanese Davide Bortone e raccoglie oggi diversi collaboratori in Italia. Il portale si propone di raccontare le etichette presenti sugli scaffali della Grande distribuzione, consigliando ai lettori le migliori, soprattutto in un'ottica qualità prezzo. I vini, infatti, vengono valutati da 1 a 5 "cestelli della spesa".

Ma si va oltre, con un'ampia e aggiornatissima sezione di news e inchieste sul mondo del vino italiano, una rubrica sui distillati, una di cucina e una sezione dedicata ai wine tour: i territori del vino da scoprire, anche fuori dai confini italiani. Fondamentale per la testata è il racconto di eventi e manifestazioni enologiche di nicchia, che vanno ben oltre le etichette di vino reperibili al supermercato.

L'obiettivo di #vinialsuper è quello di fornire una panoramica completa del vino italiano ai clienti abituali della Grande distribuzione. Stuzzicando al contempo i buyer delle insegne a un continuo rinnovamento e innalzamento qualitativo dell'assortimento proposto a scaffale. Alzare l'asticella, insomma: da una parte e dall'altra dello scontrino.

Commenti

commenti