Annata eccezionale per la Barbera d’Asti, quotazioni uve al rialzo

centro-studi-vini-piemonte“C’è euforia e stiamo assistendo a una corsa all’accaparramento delle uve, come mai avvenuto prima”. E ancora.”L’annata 2016 della Barbera d’Asti sta già riscontrando una performance molto interessante sul mercato. Soprattutto gli areali dell’Albese hanno intuito che quest’anno è opportuno fare scorte di vino, dal momento che la qualità si preannuncia eccezionale”. Ecco quanto dichiarato dall’enologo Secondo Rabbione, responsabile del Centro Studi Vini del Piemonte di San Damiano d’Asti, alla Gazzetta di Asti. Nonostante la Commissione Prezzi della Camera di Commercio di Asti abbia già fissato le quotazioni per le uve è auspicabile, come per la vendemmia 2015 che i viticultori ricevano offerte ben superiori, fino ad € 1,20 al chilo. Prezzi normalmente offerti per vendemmie selezionate o uve diradate. Un trend al rialzo dato dalla previsione di vini di estrema qualità per questa vendemmia. Secondo il Centro Studi Vini del Piemonte, giunto al terzo campionamento delle uve, i dati relativi a grado zuccherino e curve di maturazione sono sorprendenti. La media è di 21 gradi Babo, con un alcol potenziale di 14 gradi.  Considerato che questa media è inficiata dalle uve delle zone che hanno subito grandinate ci sono zone con potenziali gradazioni e possibilità di affinamento ben al di sopra di questi valori. Il clima degli ultimi giorni inoltre,  che ha visto un abbassamento delle temperature in concomitanza a precipitazioni ha giocato un ruolo fondamentale  per quanto concerne l’acidità, ridotta in  via lineare, con riduzione dell’acido malico e aumento progressivo del ph.

 

 

Profilo autore

Viviana Borriello
Viviana Borriellov.borriello@vinialsupermercato.it

Enoturista per passione, i souvenir dei miei viaggi sono sempre stati bottiglie di vino. Così divento sommelier. Ma si impara di più chiacchierando con i produttori in cantina e presidiando le degustazioni. Se non sono in viaggio, mi trovate a curiosare nella corsia dei vini di qualche supermercato

Commenti

commenti