Fangio Torrontès 2014, Conquest Winery

Il Torrontès è un vitigno bianco aromatico, autoctono Argentino, incrocio naturale tra l’uva Paìs e il Moscato D’Alessandria, da cui derivano tre diverse varietà : Torrontès Riojano, Torrontès Sanjuanino e Torrontès Mendocino.

La differenza principale, rispetto ad altri vini aromatici come il Riesling e il Moscato Bianco, sta nello stile asciutto  che va a contrapporsi agli aromi dolci e profumati, rendendo il prodotto finale versatile negli abbinamenti.

LA DEGUSTAZIONE
Fangio Torrontès 2014 di Conquest Winery si presenta di un giallo paglierino brillante e consistente al calice, vista la sua alcolicità di 14 gradi.

Al naso mostra un elevata intensità aromatica, che ricorda il lime, i frutti esotici e petali di rosa freschi. Seguono poi  note di pietra focaia, miele e pepe bianco.

In bocca mantiene le aspettative già riscontrate a livello olfattivo: un prodotto di qualità, equilibrato ed intenso, con un palato fresco dall’acidità misurata per una sensazione persistente e gradevole.

Grazie al profilo aromatico e alla sua freschezza, Fangio Torrontès si accosta egregiamente ad alimenti speziati, come a gamberi al curry o a prodotti tipici della cucina Asiatica e Indiana.

LA VINIFICAZIONE
Prodotto con uve 100% Torrontès.

Conquest Winery è un’azienda vinicola che si ispira al mondo della vela e alle sue sfide. Nata dalla collaborazione di Diego Perales e Mauricio Vegetti, con l’obiettivo di valorizzare la Valle di Uco, a 1000 metri di altitudine nella regione di Mendoza, Argentina.

L’Etichetta del Fangio Torrontès è dedicata al pilota campione del mondo di formula uno Juan Manuel Fangio, icona Argentina che come il vitigno ha portato il nome della nazione nel mondo.

Profilo autore

Alex D'Amico
Alex D'Amico
Sistemista informatico di giorno, "sbocciatore" di notte. Amo perdermi in enoteca o al supermercato, tornando sempre a casa con qualche "piacevole ricordo" da degustare. La mia missione? Scovare bottiglie interessanti dal costo contenuto!

Commenti

commenti