Gotto d’Oro, tutti dal Papa prima della promo sulla linea Vinea Domini. E’ polemica

ROMA – Social impazziti alla notizia della visita di Gotto d’Oro al Papa Joseph Ratzinger, in Vaticano. La “presentazione” al pontefice emerito della linea Vinea Domini, “a lui dedicata”, precede di poche ore l’inizio di una massiccia attività promozionale. Proprio su questi vini.

Secondo quanto riportato dallo stesso sito della cantina sociale romana, Benedetto XVI avrebbe “ricevuto privatamente” il presidente della Gotto d’Oro, Luigi Caporicci, e i suoi vice Luca Del Gallo di Roccagiovine e Gianluigi Limiti.

Le massime cariche della cooperativa laziale sarebbero state “accompagnate” da Ratzinger dal vescovo di Albano, monsignor Marcello Semeraro, e dal monsignor Gualtiero Isacchi, già a capo dell’Economato diocesano.

“E’ stato doveroso per la nostra cantina dedicare vini di grandissima qualità ad un pontefice che ha dato tanto al territorio dei Castelli Romani e al mondo intero”,  ha dichiarato nell’occasione Caporicci, spiegando le ragioni della visita.

LA POLEMICA
I social, implacabili, leggono la notizia come una commistione tra fede cattolica e marketing. E riversano sulla dirigenza di Gotto d’Oro numerose critiche. Tra queste, le più feroci arrivano dai conferitori della cooperativa, che lamentano il mancato riconoscimento di prezzi adeguati per le uve prodotte, a fronte di un’attività di comunicazione ritenuta quasi oltraggiosa per la base sociale.

La polemica, tuttora in corso, è incentrata soprattutto sulle tempistiche dell’operazione Ratzinger. E la cronologia sembra non lasciare spazio a interpretazioni. L’incontro tra la dirigenza di Gotto d’Oro e Papa Ratzinger è avvenuto mercoledì 20 giungo.

La cantina ne dà notizia il giorno dopo, il 21 giugno, sul proprio blog. Ma attende fino al 28 giugno per pubblicizzarla sui social. E aspetta fino al 3 luglio per pubblicare, sempre su Facebook, il post riferito all’incontro del 21 giungo, condividendo il link alla notizia apparsa più di 10 giorni prima sul blog.

Nel frattempo, il 26 giugno, parte una promozione del 30%, valida fino al 7 luglio, sulla linea di vini Vinea Domini, sponsorizzata sulla pagina Facebook della cantina. Gotto d’Oro si limita a precisare che Vinea Domini “è in commercio da maggio 2017”. Le promozioni “su tutti i vini” vengono “attivate periodicamente” e sono “molto apprezzate dai clienti”.

Non passa inosservata, sulla Home Page del sito web della cantina romana (nota tra l’altro ai clienti della Grande distribuzione per la produzione massiva di “grandi formati” di vino dei Castelli Romani, spesso in promozione) la sequenza delle fotografie presenti nella sezione “news”.

Prima dell’immagine che ritrae la linea Vinea Domini compare la dirigenza di Gotto d’Oro, durante l’incontro col pontefice. Una coincidenza superabile solo con la fede.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Profilo autore

Davide Bortone
Davide Bortoned.bortone@vinialsupermercato.it
Nato con la penna in mano, poi c'è finito pure un calice. Cronista di nera convertito al nettare di Bacco, oggi dirigo #vinialsuper. Segno Vergine, difensore degli oppressi, patrono delle "cause perse", vivo l'informazione come una missione di vita. Da svolgere senza peli sulla lingua. E anche per questo ci bevo su

Commenti

commenti