“Lombardia patria del Barolo”: gaffe del portale Turismo regionale

Il Barolo segnalato tra le eccellenze del “food and wine” lombardo. L’imperdonabile gaffe è online su inLombardia.it, il Portale del Turismo della Regione Lombardia.

In un articolo dal titolo “Food and Wine Tourism Lombardy”, il sito turistico  “frutto del lavoro di Explora SCpA, una società istituzionale, costituita da Camera di Commercio Metropolitana di Milano-Monza-Brianza-Lodi, Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia”, dedica ampio spazio alle specialità enogastronomiche della regione.

Peccato che, nella versione inglese, si indichi il Barolo tra i vini da non perdere. “Con un sorso di Barolo, Nebbiolo o spumante potrete deliziare il vostro palato”, recita uno scorcio del redazionale.

A scoprire la gaffe e a denunciarla sui social è Laura Donadoni, Wine journalist, blogger, marketing strategist, brand ambassador, export manager ed events planner. Non l’ultima arrivata, insomma. Come si giustificherà la Regione? In alto i calici, in attesa di una presa di posizione pubblica, come i soldi spesi per realizzare il portale del turismo della Regione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Profilo autore

Davide Bortone
Davide Bortoned.bortone@vinialsupermercato.it
Nato con la penna in mano, poi c'è finito pure un calice. Cronista di nera convertito al nettare di Bacco, oggi dirigo #vinialsuper. Segno Vergine allergico alle ingiustizie, innamorato delle "cause perse", vivo l'informazione come una missione di vita. E anche per questo ci bevo su

Commenti

commenti