Il menu di Capodanno e i vini in abbinamento

Oggi vi racconto ciò che abbiamo preparato io e mio fratello per la cena della vigilia di Natale.

Lo stesso menù può essere riproposto per la cena dell’ultimo dell’anno. Ecco, quindi, la nostra tavola della vigilia.

ANTIPASTI
Un gustosissimo panettone gastronomico farcito con crema di tonno, crema di prosciutto e rucola e crema al salmone. Poi impepata di cozze e polipo all’insalata (vino in abbinamento: Müller Thurgau Grandi Vigne)

PRIMO
Paccheri con vongole, gamberi e peperoni (vino in abbinamento: Soave Classico Corte Allodola)

SECONDO
Orata al forno e gamberi argentini in umido (vino in abbinamento: Verdicchio “Titulus” Fazi Battaglia)

CONTORNO
Insalata di rinforzo e broccoli di Natale conditi con olio e limone

DOLCE
Non potevano mancare gli struffoli e il limoncello

Non vi guiderò in tutte le preparazioni, anche perché molte sono facilissime da eseguire. Ma vi racconterò la storia del primo piatto, eseguito, come vi dicevo, da mio fratello. Vi assicuro che era buonissimo!

RICETTA PACCHERI CON GAMBERI, PEPERONI E VONGOLE
Ingredienti per 8 persone: 2 peperoni ( uno giallo e uno rosso) arrostiti e spellati; 80 gr di olive nere di Gaeta denocciolate; 300 gr di gamberi; 1 kg di vongole veraci; 750 gr di paccheri; prezzemolo fresco; 50 gr circa di olio extravergine di oliva; uno spicchio di aglio.

PREPARAZIONE
Le prime due cose che abbiamo preparato sono state peperoni e vongole. Innanzitutto, ho arrostito i peperoni sulla brace e poi li ho tenuti avvolti in carta forno finché non si sono raffreddati. In questo modo è stato più facile spellarli.

Nel frattempo, abbiamo preparato le vongole,sciacquandole ripetutamente in acqua fredda e facendole ricadere su un piatto bianco. In questo modo, si possono scartare quelle che contengono sabbia.

A questo punto le ho adagiate in una pentola alta e, aggiungendo un cucchiaino di olio e coprendole, le abbiamo fatte cuocere a fuoco lento e agitandole di tanto in tanto, per pochi minuti,finché non si sono aperte tutte.

Intanto mio fratello ha preparato i gamberi , pulendoli e privandoli delle teste, pulite anch’esse e usate poi per il soffritto insieme ad olio,aglio e prezzemolo.

Ha poi tolto le teste di gambero e l’aglio e aggiunto i peperoni tagliati a listarelle e le olive denocciolate. Infine sono state aggiunte le vongole e un pizzico di sale grosso.

A quel punto il sugo era pronto. Intanto avevamo già calato i paccheri in acqua bollente e salata, visto che hanno bisogno di circa 15 minuti di cottura. Li abbiamo scolati al dente e fatti saltare in padella con il fondo del sugo, aggiungendo all’occorrenza, acqua di cottura.

Sono stati poi impiattati, aggiungendo i gamberi e le vongole. Spero che questa ricetta di mio fratello vi piaccia, come è piaciuta a noi e vi auguro ovviamente buon appetito, ma soprattutto un sereno anno nuovo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Profilo autore

Maria Parisi
Maria Parisi
Un nome semplice per una persona semplice, che ama la sua casa e le persone che la riempiono. Partenopea, tre figli, un marito e tanti amici da viziare col buon cibo. Amo la cucina tradizionale senza disdegnare la contemporaneità, riproposta a modo mio...

Commenti

commenti