RICETTA Piadine al vino bianco

Le piadine al vino bianco sono una variante “vinosa” di un classico della cucina romagnola. Per questa ricetta si può scegliere un vino profumato come il Falanghina come ho fatto io, ma andrà bene qualunque altro bianco.

INGREDIENTI (dose per 5 piadine)
300 g di farina
50 g di olio di oliva extra vergine
250-300 ml di vino bianco (dipende dal grado di assorbimento della farina)
1 cucchiaino di sale
Un pizzico di bicarbonato

LA PREPARAZIONE
Per prima cosa mettete farina, olio, sale e bicarbonato in una ciotola capiente. Aggiungete quindi il vino a filo impastando fino ad ottenere un composto omogeneo e liscio.

Vi consiglio di farlo riposare almeno 20-30 minuti per far perdere l’eccessiva elasticità. Passato questo tempo trasferite l’impasto su una spianatoia infarinata e formate delle palline tirando la pasta con il mattarello.

A questo punto fate cuocere le piadine in una padella antiaderente a fuoco vivo per qualche minuto su entrambi i lati.  Qualora non riusciste a consumarle tutte si conservano in frigorifero per 2/3 giorni avvolte nella pellicola.

Non è “semplice” abbinare un vino alla piadina. Dipende dal tipo di utilizzo che se ne fa, se si usa come sostituto del pane o si consuma farcita. In tal caso l’abbinamento è legato alla farcitura scelta.

Io questa volta la gusto vegetariana nella classica versione rucola e squacquerone. Buon appetito!

Vino in abbinamento: Rubicone Igt Trebbiano Chardonnay Nespolino, Poderi dal Nespoli

Profilo autore

Tiziana Foglio
Tiziana Foglio
La passione per la scrittura mi accompagna da sempre, quella per la cucina e il vino sono arrivate dopo. Ma in fondo anche il cibo è una lingua e un linguaggio. Quando non sono davanti alla tastiera, mi trovate nella corsia dei vini di qualche supermercato o in cucina, alle prese con una nuova ricetta

Commenti

commenti