Scegli i migliori vini in base alla sigla di classificazione

Vini DOC, DOP, DOCG, IGT, IGP… ma cosa sono tutte queste sigle? Noi di Vinialsupermercato.it ti aiutiamo a fare chiarezza sugli acronimi legati alle denominazioni nel settore vinicolo.

Le denominazioni del vino

La Denominazione di Origine Controllata e Garantita è la più elevata delle classificazioni: assicura che un vino venga prodotto secondo un determinato schema di produzione. È garanzia di qualità superiore e, per evitare la contraffazione, ogni bottiglia viene sigillata con una numerazione specifica. La Denominazione di Origine Controllata comprende la maggioranza dei vini italiani.Ha regole di controllo meno rigide rispetto alla precedente classificazione. La Denominazione di Origine Protetta richiede che ogni fase della produzione avvenga in un’area geografica prestabilita e delimitata. L’Indicazione Geografica Tipica riguarda la regione di origine; venne inizialmente introdotta per consentire una classificazione anche di quei vini con importanti caratteristiche qualitative ma impossibilitati a rientrare tra i DOC, DOCG e DOP. L’Indicazione Geografica Protetta racchiude i vini per i quali almeno una fase del processo di produzione avviene in un’area determinata.

Queste sono solo alcune indicazioni riassuntive: per scoprire come riconoscere e scegliere i vini DOC, DOP, DOCG migliori per ogni occasione, ti invitiamo a continuare a leggere i nostri articoli e approfondimenti sul mondo del vino, nazionale e internazionale.