Taurasi Docg 2009, D’Antiche Terre

Nel calice di vinialsuper oggi un vino prodigo di emozioni, prodotto in quella terra generosa che è l’Irpinia. Siamo in Campania con il Taurasi Docg annata 2009 prodotto dalla Cantina D’Antiche Terre,  Manocalzati (Av).

LA DEGUSTAZIONE
Rosso rubino carico con riflessi granati, il Taurasi Docg D’Antiche Terre ha un naso intenso, schietto e mediamente fine. Apre con una nota pungente che necessita di una adeguata aereazione per essere domata. Ma una volta superato il suo essere schivo, ecco emergere la sua vera natura liberale. Note fruttate di ciliegia, marasca e prugna lasciano spazio a ricordi di liquirizia e alloro.  Frequenti sono anche i rimandi di vaniglia e note terziarizzate di tabacco. 

Avvolge il palato con una rotondità che evolve verso però sfumature più austere. Il nerbo acido è molto fresco e il  tannino, a distanza di otto anni, presidia ancora la bevuta. Sufficientemente equilibrato ed elegante, si fa apprezzare nel finale intenso e di lunga persistenza. Complessivamente un calice seducente e memorabile: un vino “gastronomico”, che cerca decisamente l’abbinamento in tavola.

LA VINIFICAZIONE
Il Taurasi Docg D’Antiche Terre, è prodotto con uve 100% Aglianico. La vinificazione avviene con presse a membrana. La fermentazione in presenza di buccia viene sottoposta a frequenti rimontaggi per estrarre il colore. La maturazione avviene in vasche di acciaio inox cui seguono passaggi in botti di legno grande e per periodi variabili in barriques per un periodo complessivo di tre anni oltre ad un affinamento in bottiglia di 18 mesi. D’Antiche Terre dispone di circa 40 ettari vitati. L’azienda, nata nel 1989, ha cominciato a vinificare nel 1993. Attualmente gestita a conduzione familiare produce i principali vini irpini bianchi e rossi (Greco, Fiano, Taurasi, Aglianico).

Commenti

commenti