18 medaglie d’oro al Concorso Internazionale Vini Müller Thurgau

Si è svolta ieri sera, venerdì 16 ottobre, la premiazione della 17° edizione Concorso Internazionale Vini Müller Thurgau, in concomitanza con la 33° edizione della rassegna Müller Thurgau: Vino di Montagna, organizzata dal Comitato Mostra Valle di Cembra con il sostegno di Consorzio Vini del Trentino, il supporto di Trentino Marketing, e il coordinamento della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino nell’ambito della promozione delle manifestazioni enologiche provinciali denominate #trentinowinefest.

Dei 60 vini in gara, di cui 51 italiani provenienti da Trentino e Alto Adige e 9 stranieri provenienti da Germania e Ungheria, ben 18 hanno ottenuto la Medaglia d’Oro grazie ad un punteggio superiore agli 86,4 punti, segno della grande qualità delle etichette in concorso. Dei 18 “best”, 12 sono produzioni 2019, 5 sono del 2018 e 1 del 2017, a conferma delle potenzialità della varietà.

Una eccezionalità che avevamo registrato solo nel 2018 – ha commentato Renzo Folgheraiter, Presidente del Comitato Mostra Valle di Cembra – che attesta gli elevati standard qualitativi dei vini in concorso. In realtà avrebbero meritato la medaglia molte più etichette ma per regolamento il numero di premiati non può superare il 30% di quelli partecipanti”.

“Spiace non aver potuto svolgere la consueta degustazione dei vini vincitori  – ha concluso Folgheraiter – ma possiamo già dirci soddisfatti di essere riusciti a superare le difficoltà del Covid e ad aver raccolto una risposta così importante dalle aziende ritengo premi il lavoro svolto negli ultimi anni”.

I punteggi sono stati assegnati da una commissione di qualità composta da 18 membri suddivisi in enologi, sommelier – in rappresentanza delle diverse associazioni – e giornalisti della stampa di settore, fra cui anche Winemag.it, attraverso degustazioni alla cieca e calcolando la media dei punteggi dopo aver eliminato i risultati più alto e più basso.

I punteggi ottenuti anche quest’anno da vini del 2018 e del 2017 sono sicuramente una conferma del lavoro svolto dalle cantine nel corso degli anni, ma rappresentano al contempo un interessante opportunità, visti i contraccolpi che ha subito il mercato negli ultimi mesi per via della situazione sanitaria, perché dimostrano come il Müller Thurgau degli areali più vocati siano in grado di esprimere un interessante potenziale di affinamento.

Dei 18 premiati con Medaglia d’Oro, 12 sono vini trentini: San Rocco Igt Vigneti delle Dolomiti Müller Thurgau 2019 di Azienda Agricola Casimiro, San Lorenz Doc Trentino Müller Thurgau 2019 di Bellaveder, Lavis Classici Doc Trentino Müller Thurgau 2019 di Cantina La Vis, Cortuta Doc Trentino Müller Thurgau 2018 di Cantina Rotaliana di Mezzolombardo, Casata Monfort Doc Trentino Müller Thurgau 2019 di Cantine Monfort, Musivum Doc Trentino Superiore Cembra Müller Thurgau 2017 di Cantine Mezzacorona, Igt Vigneti delle Dolomiti Müller Thurgau 2019 di Cantine Simoni, Bottega Vinai Doc Trentino Müller Thurgau 2019 di Cavit, Vigna delle Forche Doc Trentino Müller Thurgau 2018 di Cembra cantina di montagna, Doc Trentino Müller Thurgau 2019 di Fondazione Mach; Doc Trentino Müller Thurgau 2019 di Gaierhof, Pietramontis Doc Trentino Superiore Valle di Cembra Müller Thurgau 2018 di Villa Corniole.

A questi si aggiungono 3 altoatesini, ovvero Doc Alto Adige Valle Isarco Müller Thurgau 2019 di Cantina Bolzano, Graun Doc Alto Adige Müller Thurgau 2018 di Cantina Kurtatsch, Doc Alto Adige Val Venosta 2019 di Castel Juval, e 3 tedeschi, Deutscher Qualitateswein Pfalz Rivaner Trocken Edeshelmer Ordensgut 2019 di Anselmann, Mardorfer Deutscher Müller Thurgau Trocken 2018 di Winzerverein Hagnau, Deutscher Qualitateswein Rivaner Trocken 2019 di KK-Weine.

Presenti alla cerimonia Mirko Bisesti, Assessore alla Cultura della Provincia di Trento, Michele Passerini, Vicesegretario generale della Camera di Commercio di Trento, Pietro Patton, Presidente del Consorzio Vini del Trentino, e Rosario Pilati, Presidente Comitato Tecnico Territoriale Colline Avisiane, Faedo, Valle di Cembra della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino.

Nel corso degli interventi tutti hanno voluto ricordare l’importanza di un evento come questo organizzato in completa sicurezza proprio grazie alla caparbietà che contraddistingue le genti di montagna, la stessa che rende possibile la coltivazione sugli arditi pendii della Valle di Cembra.

È inoltre stato sottolineato come questo cambio necessario di formula, con le degustazioni a Palazzo Roccabruna di Trento anziché a Cembra, si sia rivelata una bella occasione per uscire fuori dai confini della valle e far conoscere il prodotto e quello che si nasconde dietro ad esso, come l’impegno di 800 ore lavoro per ettaro ed i problemi legati al mantenimento dei muretti a secco, patrimonio dell’umanità Unesco. Difficoltà, che rendono però il paesaggio unico come dimostra la recente iscrizione della Valle nel Registro dei Paesaggi Storici Rurali d’Italia.

I vini in concorso potranno essere degustati fino a sabato 17 ottobre nelle sale di Palazzo Roccabruna-Enoteca Provinciale del Trentino, messo a disposizione dalla Cciaa di Trento.

Profilo autore

Redazione Vinialsuper
Redazione Vinialsuperredazione@vinialsupermercato.it
Testata giornalistica registrata in Tribunale dal 18 luglio 2017, vinialsupermercato.it è stata fondata a metà del 2015. Oggi è una delle realtà più giovani e dinamiche dell'informazione enologica in Italia, che ogni anno edita una guida ai migliori vini in vendita al supermercato.

Fa parte del network WineMag Editore che comprende anche WineMag.it, testata giornalistica incentrata invece sulle news del mondo del vino Horeca.

Vinialsuper e WineMag.it prendono spunto da un'idea dell'ex cronista freelance milanese Davide Bortone e raccoglie oggi diversi collaboratori in Italia. Un “giornale del vino al supermercato” che si propone di raccontare le etichette presenti sugli scaffali della Grande distribuzione, consigliando ai lettori le migliori, soprattutto in un'ottica qualità prezzo.

I vini, infatti, vengono valutati da 1 a 5 "cestelli della spesa". L'obiettivo di Vinialsuper è quello di fornire una panoramica completa del vino italiano ai clienti abituali della Grande distribuzione. Stuzzicando al contempo i buyer delle insegne a un continuo rinnovamento e innalzamento qualitativo dell'assortimento proposto a scaffale. Alzare l'asticella, insomma: da una parte e dall'altra dello scontrino.

N. Reg. Stampa 2252/2017 - Busto Arsizio. Direttore responsabile Davide Bortone (El. Speciale Odg Milano - 3553/17). Tutti i diritti riservati WineMag Editore - P.I. 10487810961. redazione@vinialsupermercato.it