Bordeaux, produttori in rivolta davanti a Lidl per i prezzi troppo bassi del vino

Dalla Fiera del Vino alla rivolta dei produttori di vino. Il passo è breve in Francia, dove alcuni vignaioli e sigle sindacali si sono date appuntamento fuori da un supermercato Lidl, per protestare contro i «prezzi troppo bassi» applicati su alcune etichette di vino Bordeaux.

Inutile, secondo l’avviso dei manifestanti, la difesa dell’insegna: «La Fiera del Vino è un’opportunità per fare buoni affari e scoprire cose nuove». Il fatto è avvenuto nella mattinata di domenica 20 marzo, a Libourne, a tre quarti d’ora dalla capitale dei vini rossi francesi.

Les Jeunes Agriculteurs, ovvero i Giovani Agricoltori, uniti ad alcuni esponenti della Fédération nationale des syndicats d’exploitants agricoles (Fdsea) hanno organizzato una sorta di sit-in e parcheggiato nel piazzale del supermercato alcuni trattori. Una protesta utile a denunciare lo «svilimento della Denominazione».

Curiose le etichette finite nel mirino, tra cui figura l’Aop Bordeaux Terre d’Exceptions 2019 (1,69 euro a bottiglia con l’acquisto dell’intero cartone; 2,53 per la singola) premiato con l’oro dalla guida francese Gilbert & Gaillard.

Come denunciato anche dal canale 3 della tv francese, tra gli altri vini finiti nella bufera per il loro prezzo stracciato, uno Château Haut Redon Aop 2019 in offerta a 1,99 euro e uno Château Fontana Aop 2018 a 2,99 euro.

Profilo autore

Davide Bortone
Nato con la penna in mano, poi c’è finito pure un calice. Cronista di nera convertito al nettare di Bacco, nel mondo dell’informazione da oltre 15 anni, tra carta stampata e online, dirigo oggi Vinialsuper.it e WineMag.it. Segno Vergine allergico alle ingiustizie, innamorato delle cause perse e del blind tasting, vivo questo mestiere come una missione per conto del lettore. Edito con cadenza annuale la “Guida Migliori Vini al Supermercato" e la "Guida Top 100 Migliori vini italiani" Horeca di WineMag.it, in collaborazione con la redazione, e partecipo come giurato a concorsi enologici internazionali. Nell’ultimo anno ho curato la selezione vini esteri per un importatore leader in Italia. Apprezzi indipendenza e qualità dell’informazione? Sostieni il network Vinialsupermercato.it - WineMag.it con un euro al mese