Castel del Monte Dop rosato 2017, Cantine Botta

3.5 out of 5 stars (3,5 / 5) Tipicità e ottimo rapporto qualità prezzo. Queste le caratteristiche del Castel del Monte Dop rosato 2017 di Cantine Botta.

Un vino che convince soprattutto per la sua capacità di raccontare la Puglia dei rosati (in questo caso ottenuti da Bombino Nero) che non eccedono in gradazione alcolica. E si lasciano bere con semplicità.

LA DEGUSTAZIONE
Nel calice il vino si presenta di un intrigante cerasuolo, con sfumature ramate. E’ limpido e abbastanza consistente. Buona intensità olfattiva, con note di menta e frutti di bosco. Dopo qualche istante si fa più netto il profumo di fragolina, che ricorda a tratti alcuni blasonati rosati pugliesi.

In bocca, questo rosato di Cantine Botta dimostra una buona freschezza e nessuna fastidiosa nota alcolica in eccesso. Due caratteristiche importanti per un rosato, specie d’estate. Pur non brillando per sapidità, soddisfa per la corrispondenza gusto olfattiva. La persistenza è da considerarsi sufficiente.

Complessivamente il vino si dimostra equilibrato all’assaggio e quindi adatto a vari abbinamenti, in particolar modo i piatti tipicamente estivi pugliesi. Come le tradizionali frise o le insalate di pasta o con patate e verdure.

LA VINIFICAZIONE
Il Bombino Nero è un vitigno di maturazione mediamente tardiva, con interessanti valori di acidità e buccia sottile. Tutte caratteristiche che ne fanno un candidato perfetto per un vino rosato, anche grazie alla possibilità di prolungare più del solito il contatto con le bucce, a favore di un corredo aromatico più ricco.

In quel Centro Nord di Puglia dove l’Uva di Troia sta scrivendo pagine interessanti sul fronte dei rossi, è storicamente il Bombino Nero il vitigno più utilizzato per i rosati, in virtù delle sue caratteristiche intrinseche.

Non a caso Botta vinifica proprio con questo vitigno autoctono il suo Castel del Monte Rosato Dop, con un breve contatto sulle bucce, a temperatura controllata. La fermentazione avviene in acciaio inox. Il vino viene dunque imbottigliato e posto in commercio.

Prezzo: 3,99 euro
Acquistato presso: Ipercoop

Profilo autore

Redazione Vinialsuper
Redazione Vinialsuperredazione@vinialsupermercato.it
Testata giornalistica registrata in Tribunale dal 18 luglio 2017, vinialsupermercato.it è stata fondata a metà del 2015. Oggi è una delle realtà più giovani e dinamiche dell'informazione enologica in Italia, che ogni anno edita una guida ai migliori vini in vendita al supermercato.

Fa parte del network WineMag Editore che comprende anche WineMag.it, testata giornalistica incentrata invece sulle news del mondo del vino Horeca.

Vinialsuper e WineMag.it prendono spunto da un'idea dell'ex cronista freelance milanese Davide Bortone e raccoglie oggi diversi collaboratori in Italia. Un “giornale del vino al supermercato” che si propone di raccontare le etichette presenti sugli scaffali della Grande distribuzione, consigliando ai lettori le migliori, soprattutto in un'ottica qualità prezzo.

I vini, infatti, vengono valutati da 1 a 5 "cestelli della spesa". L'obiettivo di Vinialsuper è quello di fornire una panoramica completa del vino italiano ai clienti abituali della Grande distribuzione. Stuzzicando al contempo i buyer delle insegne a un continuo rinnovamento e innalzamento qualitativo dell'assortimento proposto a scaffale. Alzare l'asticella, insomma: da una parte e dall'altra dello scontrino.

N. Reg. Stampa 2252/2017 - Busto Arsizio. Direttore responsabile Davide Bortone (El. Speciale Odg Milano - 3553/17). Tutti i diritti riservati WineMag Editore - P.I. 10487810961. redazione@vinialsupermercato.it

Leave a Reply