Caviro lancia Sunlight, il primo vino in brik Tavernello senza solfiti aggiunti

Il primo vino in brik senza solfiti aggiunti non poteva che essere firmato da Caviro, azienda leader in Italia nel segmento. La nuova linea TavernelloSunlight” fa il suo esordio sul mercato in questi giorni, con due etichette dal packaging fresco e giovanile, capace di richiamare l’estate. Si tratta di un bianco e un rosso allergen free, vendemmia 2019, ottenuti con uve Trebbiano e Sangiovese Rubicone Igt.

“L’obiettivo di questo nuovo progetto di Caviro – spiega Rosa Prati, responsabile Ricerca e Sviluppo Caviro – è quello di ottenere uno standard qualitativo all’altezza del brand Tavernello, ma nella sua versione Sunlight, senza solfiti aggiunti, quindi di ottenere un vino Allergen Free.

La presenza di solfiti sviluppati naturalmente in una quantità inferiore ai 10 mg/l è stata possibile solo attraverso pratiche enologiche e protocolli brevettati che ci consentono di ottenere un vino di qualità e con una shelf life minima garantita di 12 mesi“.

La procedura messa in campo da Caviro consente di preservare al meglio l’integrità aromatica di Trebbiano e Sangiovese. Le uve scelte per il lancio della linea Tavernello Sunlight vengono sottoposte a macerazione a temperatura controllata e vinificate con lieviti selezionati che consentono di evitare l’aggiunta di solforosa.

Due vini in brik pensati per tutte le occasioni, dall’aperitivo alle feste in giardino, senza il rischio di incorrere nel noioso “mal di testa”. I solfiti sono infatti utilizzati nel settore alimentare per le loro capacità conservanti e antiossidanti.

Se presenti nel vino in concentrazioni superiori ai 10 mg per litro, devono essere segnalati sulla confezione, in quanto rientrano tra le sostanze che possono provocare allergie o intolleranze.

“I Tavernello Sunlight senza solfiti aggiunti – suggerisce Benedetto Marescotti, Marketing Caviro – rendono più piacevole l’occasione di consumo e consentono anche a chi ha intolleranze ai solfiti di gustare la genuina bontà di Tavernello, il vino più scelto dagli italiani”.

LA DEGUSTAZIONE

  • Trebbiano Rubicone Igt 2019 Tavernello “Sunlight” (12%)
    Il Trebbiano Igt selezionato esprime una nota fresca e fruttata di pesca ed agrume, freschezza incrementata dal processo di vinificazione e dall’assenza di solfiti. È adatto per essere degustato con piatti a base di pesce, con piatti vegetariani per la sua allegra semplicità.
  • Sangiovese Rubicone Igt 2019 Tavernello “Sunlight” (12,5%)
    Sangiovese Igt selezionato è un’esplosione di profumi ed aromi di frutta rossa estiva: ciliegia, prugna, in un vino gradevole da bere e da degustare a tavola in qualsiasi occasione, ottimo con le carni ma anche con le ricche paste tradizionali, adatto ad ogni occasione.

Questo slideshow richiede JavaScript.


***DISCLAIMER: L’articolo redazionale è stato richiesto a Vinialsupermercato.it da Caviro***

Profilo autore

Redazione Vinialsuper
Redazione Vinialsuperredazione@vinialsupermercato.it
Testata giornalistica registrata in Tribunale dal 18 luglio 2017, vinialsupermercato.it è stata fondata a metà del 2015. Oggi è una delle realtà più giovani e dinamiche dell'informazione enologica in Italia, che ogni anno edita una guida ai migliori vini in vendita al supermercato.

Fa parte del network WineMag Editore che comprende anche WineMag.it, testata giornalistica incentrata invece sulle news del mondo del vino Horeca.

Vinialsuper e WineMag.it prendono spunto da un'idea dell'ex cronista freelance milanese Davide Bortone e raccoglie oggi diversi collaboratori in Italia. Un “giornale del vino al supermercato” che si propone di raccontare le etichette presenti sugli scaffali della Grande distribuzione, consigliando ai lettori le migliori, soprattutto in un'ottica qualità prezzo.

I vini, infatti, vengono valutati da 1 a 5 "cestelli della spesa". L'obiettivo di Vinialsuper è quello di fornire una panoramica completa del vino italiano ai clienti abituali della Grande distribuzione. Stuzzicando al contempo i buyer delle insegne a un continuo rinnovamento e innalzamento qualitativo dell'assortimento proposto a scaffale. Alzare l'asticella, insomma: da una parte e dall'altra dello scontrino.

N. Reg. Stampa 2252/2017 - Busto Arsizio. Direttore responsabile Davide Bortone (El. Speciale Odg Milano - 3553/17). Tutti i diritti riservati WineMag Editore - P.I. 10487810961. redazione@vinialsupermercato.it