Come vendere il vino al supermercato: i consigli dei buyer vini Gdo alle cantine

Come devono comportarsi le cantine che vogliono vendere al supermercato il proprio vino? Alcuni consigli arrivano dai buyer intervenuti alla tavola rotonda digitale organizzata ieri da Vinitaly.

«Negli ultimi mesi – sottolinea Gianmaria Polti di Carrefour – sono entrate a scaffale diverse nuove etichette in precedenza destinate al mondo Horeca. La Gdo è disponibile e attenta a queste richieste».

Diverse cose nuove stanno accadendo: per esempio il vino bianco cresce più del 10%. Più del rosso. Ben 6 spumanti sono nella top 10 delle vendite della nostra insegna. In futuro – ha concluso Polti riferendosi sempre a Carrefour – dobbiamo migliorare la leggibilità dello scaffale, quindi lavorare sul merchandising e introdurre nuovi servizi, come ad esempio il vino refrigerato».

Alessandro Masetti di Coop Italia conferma l’analisi dell’Iri. «Sarà difficile che nel 2021 il vino nella Gdo possa crescere in modo significativo – preannuncia – ed è corretto sostenere che l’aumento a valore nel primo quadrimestre 2021 non sia stato determinato da aumenti di prezzo».

Masetti sottolinea la buona performance dei vini a Marca del Distributore (MDD). Registriamo nel 2021 un aumento a doppia cifra dei nostri vini “Assieme”. Buona performance dei vini “Fior Fiore”, che hanno un prezzo medio superiore agli 8 euro a bottiglia».

Mirko Baggio, rappresentante di Federvini, ha detto che «si conferma la tendenza di un aumento dei vini di
fascia medio-alta nello scaffale, e quindi un aumento del prezzo medio del vino».

Baggio evidenzia anche il successo di una new entry a scaffale. «Il Prosecco Doc Rosè, da solo, vale il 10% del Prosecco Doc». La nuova tipologia è stata dunque in grado di conquistare i consumatori. Anche in Gdo.

Enrico Gobino, rappresentante di Unione Italiana Vini (Uiv), rimarca la crescita dei vini di fascia medio-alta. «Nel mondo del vino al supermercato continuerà la crescita dei vini di maggior qualità. Oggi la Gdo ha l’opportunità
di considerare il vino come un elemento qualificante della propria offerta». Sotto a chi tocca.

Profilo autore

Davide Bortone
Nato con la penna in mano, poi c’è finito pure un calice. Cronista di nera convertito al nettare di Bacco, nel mondo dell’informazione da oltre 15 anni, tra carta stampata e online, dirigo oggi Vinialsuper.it e WineMag.it. Segno Vergine allergico alle ingiustizie, innamorato delle cause perse e del blind tasting, vivo questo mestiere come una missione per conto del lettore. Edito con cadenza annuale la “Guida Migliori Vini al Supermercato" e la "Guida Top 100 Migliori vini italiani" Horeca di WineMag.it, in collaborazione con la redazione, e partecipo come giurato a concorsi enologici internazionali. Nell’ultimo anno ho curato la selezione vini esteri per un importatore leader in Italia. Apprezzi indipendenza e qualità dell’informazione? Sostieni il network Vinialsupermercato.it - WineMag.it con un euro al mese