Covid-19 e la rivincita delle grandi superfici: Bennet e Gallerie Bennet nella Fase 2

In crisi prima dell’emergenza Covid-19, tornano oggi “utili” più che mai le grandi superfici commerciali, più adatte alle misure atte ad arginare l’epidemia Coronavirus. Caso esemplare quello degli ipermercati Bennet e Gallerie Bennet, al cospetto della Fase 2. L’insegna comasca è pronta a mettere in atto le disposizioni del Consiglio dei Ministri, utili a “riaccompagnare i clienti verso la ‘nuova normalità‘, adottando tutte le misure specifiche definite a livello regionale”.

L’ingresso nella Fase 2 coinvolge l’apertura degli oltre 1.250 negozi presenti all’interno delle Gallerie Commerciali Bennet ed è stata oggetto di un lavoro preparatorio e di una pianificazione degli interventi molto accurati e precisi.

Orari e modalità di apertura dei singoli negozi potranno variare da regione a regione sulla base delle disposizioni dei singoli Governatori. Tutte le informazioni, aggiornate in tempo reale, sono a disposizione sui siti dell’insegna.

“Abbiamo effettuato interventi di sanificazione completi ed estremamente scrupolosi – spiega Renato Isetti, General Manager di Gallerie Bennet – utilizzando prodotti certificati e approvati dal Ministero della Salute, che abbattono il virus al 99,9%. Siamo pronti per affrontare la nuova normalità”.

Un termine che riguarda l’apertura al pubblico di tutti i 50 centri commerciali Bennet ubicati in Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Liguria. Oltre al lavoro di pulizia e disinfezione di tutte le strutture, del quale si trovano dettagli nei numerosi cartelli esposti nelle Gallerie, Bennet provvederà a “sanificare costantemente, più volte al giorno, le aree comuni a disposizione del pubblico”, come panchine e bagni”.

In tutte le zone cosiddette “touch point“, – come terminali Bancomat e sportelli Postamat – sono stati installati (e verranno regolarmente controllati e riforniti) dispenser di gel disinfettante, a disposizione del pubblico. Bennet ha inoltre fatto eseguire la pulizia e la sanificazione di tutti i condotti dell’aria, garantendo agli spazi interni una maggiore aerazione esterna.

Anche le aree di ristoro gestite dalle Gallerie sono state riallestite con tavoli e posti a sedere nel rispetto delle distanze e adottando i dispositivi di sicurezza previsti dalle norme anti-Covid.

È invece lasciata alle singole attività commerciali la responsabilità di gestire l’ingresso dei clienti nei negozi, così come le aree dedicate ai bambini sono affidate alle aziende fornitrici, che le gestiranno in autonomia facendosi carico di controllare il distanziamento e di effettuare regolare pulizia.

“Grazie a questa decisione Bennet può finalmente riprendere a svolgere quella funzione di punto di riferimento sociale per le piccole e medie comunità locali in cui Bennet e Gallerie Bennet hanno sempre creduto e investito”, ha dichiarato Adriano De Zordi, Amministratore Delegato dell’Azienda comasca.

“Per comunità di queste dimensioni essere vicini ai consumatori e dare una risposta alle loro esigenze significa infatti proporre un’offerta mirata di attività commerciali e di servizi all’interno di strutture come i nostri proximity mall, cioè a misura d’uomo”, ha aggiunto.

Durante queste settimane l’insegna si è adoperata per implementare e rendere ancora più efficienti ed efficaci i servizi offerti sfruttando al meglio il digitale e in modo particolare l’eCommerce che risponde appieno alle esigenze primarie dei clienti e cittadini in totale sicurezza.

La riapertura dei negozi presenti all’interno delle Gallerie Commerciali rappresenta un vantaggio competitivo per gli ipermercati posizionandoli come la miglior soluzione per fare una spesa conveniente, completa, sicura, comoda, senza rischi.

“Bennet significa garanzia per il consumatore, poiché sotto un unico tetto il cliente può acquistare beni di prima necessità ma anche usufruire di servizi come spesa online, posta, bancomat, tabaccheria e lavanderia – ha concluso Renato Isetti – grazie ai grandi spazi a disposizione, possiamo assicurare ai nostri clienti sicurezza e distanziamento sociale, diminuendo fortemente la possibilità di assembramenti e il rischio di contatto tra le persone”.

Profilo autore

Redazione Vinialsuper
Redazione Vinialsuperredazione@vinialsupermercato.it
Testata giornalistica registrata in Tribunale dal 18 luglio 2017, vinialsupermercato.it è stata fondata a metà del 2015. Oggi è una delle realtà più giovani e dinamiche dell'informazione enologica in Italia, che ogni anno edita una guida ai migliori vini in vendita al supermercato.

Fa parte del network WineMag Editore che comprende anche WineMag.it, testata giornalistica incentrata invece sulle news del mondo del vino Horeca.

Vinialsuper e WineMag.it prendono spunto da un'idea dell'ex cronista freelance milanese Davide Bortone e raccoglie oggi diversi collaboratori in Italia. Un “giornale del vino al supermercato” che si propone di raccontare le etichette presenti sugli scaffali della Grande distribuzione, consigliando ai lettori le migliori, soprattutto in un'ottica qualità prezzo.

I vini, infatti, vengono valutati da 1 a 5 "cestelli della spesa". L'obiettivo di Vinialsuper è quello di fornire una panoramica completa del vino italiano ai clienti abituali della Grande distribuzione. Stuzzicando al contempo i buyer delle insegne a un continuo rinnovamento e innalzamento qualitativo dell'assortimento proposto a scaffale. Alzare l'asticella, insomma: da una parte e dall'altra dello scontrino.

N. Reg. Stampa 2252/2017 - Busto Arsizio. Direttore responsabile Davide Bortone (El. Speciale Odg Milano - 3553/17). Tutti i diritti riservati WineMag Editore - P.I. 10487810961. redazione@vinialsupermercato.it

Commenti

commenti