In diretta dal supermercato: le scelte degli italiani per il brindisi di capodanno

Questo slideshow richiede JavaScript.

Scaffali degli spumanti presi d’assalto e personale in affanno per rifornire quanto più possibile, prima della chiusura. Questa la situazione in un punto vendita della provincia di Milano visitato da Vinialsuper, a poche ore dal brindisi di Capodanno che consentirà di lasciarsi alle spalle il 2020, sperando in 2021 “pandemia free”.

Evidente l’andamento delle vendite di questi giorni e l’orientamento dei consumatori. A parlare sono i “buchi” sugli scaffali. Ma quali sono le referenze che hanno ruotato di più? A comandare è stato il prezzo secondo gli addetti vendita. Benissimo tutti i vini in promozione e in generale tutti  quelli di fascia bassa, massimo 5 euro.

Lo spumante che hanno rifornito maggiormente? Un Blanc de Blancs Contedor in promozione a soli 1,99 euro. 100% Chardonnay, 11% di alcol in volume e prodotto in Veneto. Leggero anche nel prezzo.

Letteralmente “fulminato”, ci raccontano. Il personale dell’insegna dice di aver “perso il conto dei bancali riforniti” in pochi giorni. “Forse una ventina”, è la stima. E poi? Veneto indiscusso protagonista. Sono andati via fiumi di Prosecco Doc e Superiore di Conegliano Valdobbiadene. Prevedibile.

“Abbiamo venduto bene anche la promozione su Franciacorta Docg Berlucchi e Trento Doc Ferrari a 9,90 euro. A sorpresa abbiamo quasi finito anche un bancale di Champagne Mumm, in promozione a 23,90″. “Non tutti stanno a guardare il nome – continua il personale del punto vendita – la gente è a casa, vuole bere di più e spendere meno”.

Scriveva Umberto Saba: “La vita è così amara, il vino è così dolce; perché dunque non bere?”. Ai tempi del Capodanno segnato dall’emergenza Covid-19, per qualcuno è anche meglio low cost. Cin, Cin!

Profilo autore

Viviana Borriello
Viviana Borrielloredazione@vinialsupermercato.it
Enoturista per passione, i souvenir dei miei viaggi sono sempre stati bottiglie di vino. Così divento sommelier. Per lavoro sono spesso in viaggio e nel tempo libero è facile che mi troviate a curiosare nella corsia dei vini di qualche supermercato. In fondo è lì che è nato il mio amore per il vino