Excellence 2019: alta ristorazione, creatività e sperimentazione

Torna ampliato, e con importanti novità, l’appuntamento capitolino di Excellence, organizzato dai fratelli editori Pietro e Claudio Ciccotti e in programma dal 9 all’11 novembre.

Torna in na nuova location, tra le più scenografiche della città; una sorta di ‘fuori salone’ che anticipa la kermesse; un futuro progetto che farà di Roma la Capitale del gusto.

Una tre giorni, quella della settima edizione, che come da tradizione accenderà i riflettori sui grandi temi del made in Italy enogastronomico e sui suoi protagonisti, ma questa volta dal ‘palco’ di un teatro d’eccezione, il Roma Convention Center La Nuvola.

Il capolavoro firmato dall’archistar Massimiliano Fuksas (viale Asia, 40) che si prepara a ospitare cooking show, tavole rotonde, degustazioni, talk show, incontri B2B e B2C, ma anche cuochi e realtà aziendali tra i più importanti del settore a livello nazionale e non solo. Senza dimenticare enti istituzionali, scuole di formazione professionale di sala o di cucina, associazioni d’impresa, buyer, opinion leader, giornalisti, imprenditori F&B, sommelier e ristoratori.

Cento, in particolare, gli chef – molti dei quali stellati – protagonisti degli spettacoli di cucina che si svolgeranno in tre aree diverse: Next Cooking Lazio (cooking show a 4 mani con cuochi e prodotti del Lazio), Food Innovation (cooking show con chef stellati moderati da un personaggio ‘fuori dagli schemi’) ed Excellence Academy (cooking show con chef docenti di Coquis e di altre scuole di cucina di Roma).

Cento anche le aziende espositrici, tra artigiani del gusto e industriali di alta qualità, schierati nell’avveniristica struttura congressuale che accoglierà anche diverse cantine vitivinicole italiane, alcune delle quali saranno protagoniste dello spazio We Love Tasting, mentre a fare da punto di ritrovo per l’olio extravergine di oliva sarà l’area Evo School, gestita da Coldiretti.

“Con un approccio analitico, propositivo e orientato all’avanguardia – spiega Pietro Ciccotti, ideatore dell’evento ed editore di Excellence Magazine – vogliamo offrire a professionisti e appassionati una visione d’insieme dell’enogastronomia tricolore d’eccellenza, cercando di raccontarne la qualità indiscussa, le storie che stanno dietro, le tendenze, le ultime novità e soprattutto il valore culturale, che rappresenta l’obiettivo principale.”

“E per farlo, oltre a sfruttare una nuova location dal forte appeal, proponiamo da una parte esperienze improntate sulla food innovation e sulla food experience e dall’altra una full immersion nell’affascinante mondo degli chef con veri e propri spettacoli ai fornelli. Nel mezzo, le opportunità di business e il matching tra mondo produttivo, stakeholder e grande pubblico attraverso incontri B2B e B2C, ma anche presentazioni, talk show e dibattiti” conclucde Ciccotti.

Creatività, sperimentazione e affari sono dunque i tratti distintivi del ricco calendario di attività di Excellence 2019, che per il secondo anno consecutivo vede come main sponsor PwC (network internazionale leader nei servizi professionali alle imprese).

Ma, attraverso un ventaglio di incontri ad hoc che quest’anno si susseguiranno all’interno di tre teatri e nell’area Excellence Cloud, ci sarà spazio anche per l’approfondimento, il racconto e la condivisione di progetti e idee. Si va dal Congresso Nazionale Apci (Associazione Professionale Cuochi Italiani) all’evento Falsi d’Autore curato da Luigi Cremona con gli chef stellati chiamati a riprodurre piatti che hanno fatto la storia della cucina.

Dalla presentazione della guida ‘Roma nel Piatto’ (edita da Pecora Nera) e quella dell’anteprima della guida ‘Roma Doc’ de La Repubblica. Dal talk show dedicato ai 100 anni dell’azienda vinicola La Scolca alla presentazione del progetto M’Ama.Seeds ‘Recupero delle antiche colture e delle antiche culture per la salute dell’Uomo e del Pianeta’ (a cura di M’Ama.Art).

E se, parlando di conferme, vale la pena ricordare che torna per il secondo anno il contest Race to The Stars in memoria dello chef Alessandro Narducci (una competizione riservata a giovani chef under 30 nati o residenti nel Lazio e organizzata in collaborazione con la Regione Lazio e Arsial che, dopo le fasi eliminatorie presso la scuola Coquis, si concluderà proprio lunedì 11 novembre in chiusura di Excellence).

Sul fronte delle novità 2019 c’è ancora da annoverare il ‘fuori salone’ Excellence Off: quattro cene all’insegna dell’alta cucina e dei grandi vini italiani, in programma dal 5 all’8 novembre (a pagamento e su prenotazione fino a esaurimento posti) che permetteranno di vivere in anteprima una vera e propria food experience in pieno stile Excellence, in compagnia di quattro grandi chef e dei loro piatti abbinati a quattro importanti cantine d’Italia (Francesco Apreda – Velenosi Vini; Roy Caceres – Cantine Briziarelli; Cristina Bowerman – Famiglia Cotarella; Daniele Usai – La Scolca).

Guardando ancora al nuovo ma in un’ottica di progetti sinergici, infine, la 7^ edizione di Excellence in tandem con la 3^ edizione di Mercato Mediterraneo (9-12 novembre, Fiera Roma) saranno i ‘trampolini’ ideali per Roma Food Exhibition, il maxi calendario di eventi diffusi legati al Food Business italiano e mediterraneo che punta a coinvolgere tutta la città, con l’obiettivo di mettere a sistema manifestazioni di riferimento e fiere di settore per celebrare sotto un unico ombrello l’alta ristorazione e lo straordinario paniere agroalimentare del Mare Nostrum.

Profilo autore

Redazione Vinialsuper
Redazione Vinialsuperredazione@vinialsupermercato.it
Testata giornalistica registrata in Tribunale dal 18 luglio 2017, vinialsupermercato.it è stata fondata a metà del 2015. Oggi è una delle realtà più giovani e dinamiche dell'informazione enologica in Italia.

Fa parte del network WineMag Editore che comprende anche WineMag.it, testata giornalistica incentrata invece sulle news del mondo del vino Horeca.

Vinialsuper e WineMag.it prendono spunto da un'idea dell'ex cronista freelance milanese Davide Bortone e raccoglie oggi diversi collaboratori in Italia. Un “giornale del vino al supermercato” che si propone di raccontare le etichette presenti sugli scaffali della Grande distribuzione, consigliando ai lettori le migliori, soprattutto in un'ottica qualità prezzo.

I vini, infatti, vengono valutati da 1 a 5 "cestelli della spesa". L'obiettivo di Vinialsuper è quello di fornire una panoramica completa del vino italiano ai clienti abituali della Grande distribuzione. Stuzzicando al contempo i buyer delle insegne a un continuo rinnovamento e innalzamento qualitativo dell'assortimento proposto a scaffale. Alzare l'asticella, insomma: da una parte e dall'altra dello scontrino.

N. Reg. Stampa 2252/2017 - Busto Arsizio. Direttore responsabile Davide Bortone (El. Speciale Odg Milano - 3553/17). Tutti i diritti riservati WineMag Editore - P.I. 10487810961. redazione@winemag.it

Commenti

commenti