La spesa alimentare degli italiani? Sempre più al discount

Vola la spesa alimentare degli italiani nei discount, che trainano l’intero comparto con un aumento su base annuale del 6,6%. È quanto emerge da un’analisi della Coldiretti sulla base dei dati sul commercio al dettaglio dell’Istat relativi a novembre 2019 dalla quale si evidenzia peraltro il flop del Black Friday con una evidente stagnazione degli acquisti dei prodotti non alimentari (0%) e la crescita più contenuta del passato nel commercio elettronico (+4,1%).

Nei momenti di difficoltà, sottolinea la Coldiretti, ci si concentra sui beni essenziali come gli alimentari che crescono in misura sostanziale nell’insieme delle tipologie distributive (+2,2%) rispetto all’abbigliamento e pelletteria (+0,6%), calzatura (+0,1%) e informatica (+0,2%) protagonisti del “Venerdì nero“.

“La spesa alimentare – evidenzia Coldiretti – è uno speciale indicatore dello stato dell’economia nazionale poiché l’agroalimentare, dai campi fino a negozi e ristoranti, è la prima filiera estesa dell’Italia con un fatturato di 538 miliardi di euro e un valore aggiunto superiore di quattro volte alla filiera dell’automobile, secondo The European House – Ambrosetti”.

Profilo autore

Davide Bortone
Davide Bortoned.bortone@vinialsupermercato.it
Nato con la penna in mano, poi c’è finito pure un calice. Cronista di nera convertito al nettare di Bacco, dirigo Vinialsuper e WineMag.it (testata dedicata al vino Horeca). Segno Vergine allergico alle ingiustizie, innamorato delle cause perse e del blind tasting, vivo l’Informazione come una missione di vita. Anche per questo ci bevo su. Senza guardare l’etichetta.

Commenti

commenti