La spesa alimentare degli italiani? Sempre più al discount

Vola la spesa alimentare degli italiani nei discount, che trainano l’intero comparto con un aumento su base annuale del 6,6%. È quanto emerge da un’analisi della Coldiretti sulla base dei dati sul commercio al dettaglio dell’Istat relativi a novembre 2019 dalla quale si evidenzia peraltro il flop del Black Friday con una evidente stagnazione degli acquisti dei prodotti non alimentari (0%) e la crescita più contenuta del passato nel commercio elettronico (+4,1%).

Nei momenti di difficoltà, sottolinea la Coldiretti, ci si concentra sui beni essenziali come gli alimentari che crescono in misura sostanziale nell’insieme delle tipologie distributive (+2,2%) rispetto all’abbigliamento e pelletteria (+0,6%), calzatura (+0,1%) e informatica (+0,2%) protagonisti del “Venerdì nero“.

“La spesa alimentare – evidenzia Coldiretti – è uno speciale indicatore dello stato dell’economia nazionale poiché l’agroalimentare, dai campi fino a negozi e ristoranti, è la prima filiera estesa dell’Italia con un fatturato di 538 miliardi di euro e un valore aggiunto superiore di quattro volte alla filiera dell’automobile, secondo The European House – Ambrosetti”.

Profilo autore

Davide Bortone
Davide Bortone
Nato con la penna in mano, poi c’è finito pure un calice. Cronista di nera convertito al nettare di Bacco, nel mondo dell’informazione da oltre 15 anni, tra carta stampata e online, dirigo oggi Vinialsuper.it e WineMag.it. Segno Vergine allergico alle ingiustizie, innamorato delle cause perse e del blind tasting, vivo il mestiere come una missione e una delle più alte forme di altruismo. Edito con cadenza annuale la guida ai migliori vini Gdo, in collaborazione con la redazione.

Leave a Reply