Lambrusco dell’Emilia Igt Foiéta, Caprari Ca’ De’ Medici


3 out of 5 stars (3 / 5) Sufficiente ma non sufficientissimo. Parafrasando il tormentone di Shade, è quanto viene da dire davanti a un calice di Lambrusco dell’Emilia Igt “Foiéta”. Bene ma non benissimo, insomma, il rosso dell’Azienda vinicola Caprari, acquisita nel 2006 dalla più nota Ca’ De’ Medici. Una linea “per palati esigenti” che, almeno con questa etichetta, in vendita nei supermercati Iper, la Grande i, non brilla particolarmente.

LA DEGUSTAZIONE
“Foiéta”, dal nome della tazza che si usava nelle osterie per bere il Lambrusco, si presenta del tipico colore scuro e impenetrabile. Al naso sentori di frutta matura non proprio precisi, tra il surmaturo e l’acerbo. Al palato, questa percezione si conferma in un sorso asciutto, poco espressivo e di scarsa persistenza.

Un vino semplice, in definitiva, per palati poco esigenti. “Nella tradizione emiliana – riferisce la cantina – è uso versarlo in una scodellina insieme ai cappelletti in brodo”. L’abbinamento? Antipasti a base di salumi, affettati e piatti di carne non troppo elaborati.

Il Lambrusco dell’Emilia Igt Foiéta dell’Azienda agricola Caprari – Ca’ De’ Medici è ottenuto col metodo Charmat lungo, con fermentazione in autoclave alla temperatura controllata di 18 gradi centigradi.

Prezzo: 5,40 euro
Acquistabile presso: Iper, La grande i

Profilo autore

Redazione Vinialsuper
Redazione Vinialsuperredazione@vinialsupermercato.it
Testata giornalistica registrata in Tribunale dal 18 luglio 2017, vinialsupermercato.it è stata fondata a metà del 2015. Oggi è una delle realtà più giovani e dinamiche dell'informazione enologica in Italia.

Fa parte del network WineMag Editore che comprende anche WineMag.it, testata giornalistica incentrata invece sulle news del mondo del vino Horeca.

Vinialsuper e WineMag.it prendono spunto da un'idea dell'ex cronista freelance milanese Davide Bortone e raccoglie oggi diversi collaboratori in Italia. Un “giornale del vino al supermercato” che si propone di raccontare le etichette presenti sugli scaffali della Grande distribuzione, consigliando ai lettori le migliori, soprattutto in un'ottica qualità prezzo.

I vini, infatti, vengono valutati da 1 a 5 "cestelli della spesa". L'obiettivo di Vinialsuper è quello di fornire una panoramica completa del vino italiano ai clienti abituali della Grande distribuzione. Stuzzicando al contempo i buyer delle insegne a un continuo rinnovamento e innalzamento qualitativo dell'assortimento proposto a scaffale. Alzare l'asticella, insomma: da una parte e dall'altra dello scontrino.

N. Reg. Stampa 2252/2017 - Busto Arsizio. Direttore responsabile Davide Bortone (El. Speciale Odg Milano - 3553/17). Tutti i diritti riservati WineMag Editore - P.I. 10487810961. redazione@winemag.it

Commenti

commenti