L’Industria del Vetro lancia il Manifesto per un futuro chiaro e sostenibile

L’Industria del Vetro lancia il Manifesto  per un futuro chiaro e sostenibile

L’industria europea del vetro ha lanciato un Manifesto, accolto in Italia da Assovetro. Il manifesto è un impegno per un futuro sostenibile in cui il vetro sia protagonista dell’economia circolare e carbon neutral in linea con gli obiettivi europei del 2050.

Il vetro è infatti il materiale perfetto per imballaggi sostenibili, sani, riutilizzabili e infinitamente riciclabili, in un ciclo chiuso e in un circolo virtuoso.

«L’industria italiana del vetro – ha affermato Marco Ravasi, Presidente della sezione contenitori in vetro di Assovetro – ha fatto fronte alla crisi continuando a produrre imballaggi sostenibili, sicuri, a prova di ogni contaminazione, elementi oggi cruciali. Il Manifesto è un mezzo per testimoniare e ribadire il nostro impegno per un futuro migliore».

L’industria del vetro ricorda nel Manifesto le iniziative avviate come Close the Glass Loop, per raggiungere un tasso di raccolta del vetro per il riciclo del 90% entro il 2030 e il Glass Hallmark, un marchio impresso su bottiglie e vasetti, simbolo dell’impegno per la tutela della salute e della qualità, su cui le aziende stanno lavorando.

IL MANIFESTO

MANIFESTO DELL’INDUSTRIA VETRARIA: IL FUTURO È CHIARO
Aspiriamo tutti a un domani migliore – un mondo dove il pianeta e i suoi abitanti siano più sani e felici di quanto lo sono oggi. Davanti a riscaldamento globale, crisi sanitarie e difficoltà economiche, quel futuro è incerto come non mai.

Eppure le persone iniziano a chiedere di più ad aziende e governi, e a loro stesse, per assicurarsi la promozione di un mondo più sostenibile per la prossima generazione.

In tempi così turbolenti, è rassicurante sapere che, per quanto riguarda la protezione dei prodotti, almeno un aspetto del nostro futuro è chiaro e cristallino: il packaging in vetro. Il vetro è senza tempo; l’imballaggio più amato ieri come oggi, sarà anche la migliore opzione per il futuro.

Il vetro è il packaging migliore per la salvaguardia del nostro pianeta. Composto interamente di materie prime naturali, il vetro è un materiale semplice, e ha un impatto ambientale minimo. È l’unico imballaggio riutilizzabile e riciclabile all’infinito, con vite potenzialmente inesauribili: il vetro può essere riciclato sempre di nuovo, in un ciclo senza fine, così da farne nuove bottiglie e vasetti.

Il vetro è una scelta affidabile e comprovata per coloro che cercano un maggior benessere. Materiale d’imballaggio utilizzabile quotidianamente, è naturale, sostenibile e sicuro – elementi cruciali in un momento come questo, in cui il livello igienico degli imballaggi è diventato un tema sempre più urgente.

Grazie alla sua intrinseca inerzia e alle sue proprietà protettive, il vetro agisce come una salda barriera rispetto agli agenti esterni: questo significa che i prodotti saranno conservati più a lungo, anche una volta aperti. Questo rende il vetro la scelta naturale per preservare non solo la qualità del prodotto, ma anche la salute delle persone che lo usano.

L’industria sta collaborando con i clienti per introdurre il Glass Hallmark sugli imballaggi, un marchio che si fa simbolo dell’impegno che si prende, ogni qualvolta si sceglie il vetro, verso salute e qualità.

Il vetro è una risorsa chiave per raggiungere una fiorente società circolare europea. Riutilizzabile e riciclabile all’infinito, l’imballaggio in vetro è un modello di circolarità. Può essere riportato al negozio e nuovamente riempito, o essere riciclato ancora e ancora, senza perdere nulla in qualità.

E la sua industria – leader di lunga data nell’ambito della circolarità – sta riunendo gli stakeholders di tutta la catena del vetro per chiudere il Glass Loop, ovvero raggiungere un tasso di raccolta del vetro del 90% entro il 2030, così da migliorare la nostra economia circolare.

L’industria porta avanti anche il suo impegno per costruire un proprio patrimonio culturale, che guidi e indirizzi la crescita sostenibile del continente.

La produzione europea del vetro si sta adattando e rinnovando, per assicurare il futuro dell’industria (i posti di lavoro che ne derivano e i settori essenziali che ne dipendono) e garantire che il vetro sia effettivamente adatto all’economia circolare e climate-neutral, obiettivi verso i quali ci indirizzano gli obiettivi europei della sostenibilità per il 2050.

Non possiamo certo prevedere il futuro. Sarà costruito passo dopo passo e scelta dopo scelta, attraverso piccoli momenti e grandi eventi. Ma quando si tratta di packaging, il futuro diventa chiaro e cristallino. Il nostro futuro è il vetro: il materiale perfetto per imballaggi sostenibili, sani, riutilizzabili e infinitamente riciclabili, in un ciclo chiuso e in un circolo virtuoso.

Scegliere il vetro significa scegliere un futuro migliore – e prendere l’impegno di fare la nostra parte per rendere quel futuro una realtà. È la promessa di proteggere la salute – del pianeta, delle persone, della società – così da rifiorire insieme, e assieme alle generazioni a venire. Questo è, chiaramente, il vetro: scegliere il domani, oggi.

Profilo autore

Redazione Vinialsuper
Redazione Vinialsuperredazione@vinialsupermercato.it
Testata registrata in Tribunale dal 18 luglio 2017, vinialsupermercato.it è stata fondata a metà del 2015. Oggi è una delle realtà più giovani e dinamiche dell'informazione enologica in Italia, che ogni anno edita una guida ai migliori vini in vendita al supermercato.

Fa parte del network WineMag Editore che comprende anche WineMag.it, testata incentrata invece sulle news del mondo del vino Horeca.

Vinialsuper e WineMag.it prendono spunto da un'idea dell'ex cronista freelance milanese Davide Bortone e raccoglie oggi diversi collaboratori in Italia. Un “giornale del vino al supermercato” che si propone di raccontare le etichette presenti sugli scaffali della Grande distribuzione, consigliando ai lettori le migliori, soprattutto in un'ottica qualità prezzo.

I vini, infatti, vengono valutati da 1 a 5 "cestelli della spesa". L'obiettivo di Vinialsuper è quello di fornire una panoramica completa del vino italiano ai clienti abituali della Grande distribuzione. Stuzzicando al contempo i buyer delle insegne a un continuo rinnovamento e innalzamento qualitativo dell'assortimento proposto a scaffale. Alzare l'asticella, insomma: da una parte e dall'altra dello scontrino.

N. Reg. Stampa 2252/2017 - Busto Arsizio. Direttore Davide Bortone (El. Speciale Odg Milano - 3553/17). Tutti i diritti riservati WineMag Editore - P.I. 10487810961. redazione@vinialsupermercato.it