Marsala Vergine “Terre Arse” Florio in verticale: 2000, 2001, 2002


MARSALA –
Contrade di Birgi e Spagnola. Fascia costiera a nord di Marsala. E’ qui che nasce il Marsala Vergine “Terre Arse” Florio del gruppo Duca di Salaparuta. Un lembo di terreno che sfocia nel mare, attraversando le spiagge.

Le uve Grillo a grappolo spargolo devono fare i conti con inverni piovosi ed estati torride per maturare. I venti caldi dell’Africa contribuiscono a rendere aride e poco fertili le “Terre Arse”, di origine siliceo calcarea.

Un microclima che regala vini unici e particolarmente longevi, come dimostra la verticale di Marsala Vergine Florio che da quelle “Terre” prende il nome. Un’etichetta eccezionale, in vendita in alcuni supermercati tra cui la francese Auchan. Su uno scaffale troviamo più annate. Ecco come è andata la “mini verticale”.

LA VERTICALE
Marsala Vergine 2002, Cantine Florio (19%): 88/100

Colore ambrato, nocciola, arachidi, noce, albicocca sciroppata, percezione alcolica non disturbante. In bocca verticale, caldo, ampio. Corrispondente. Buone possibilità di migliorare ancora, nonostante gli anni sulle spalle.

Marsala Vergine 2001, Cantine Florio (19%): 88/100
Colore ambrato, più arachidi che nocciola, naso in generale più ampio, bocca più rotonda e ammansita. Il più pronto dei tre in degustazione nella nostra mini verticale. Pochi margini di ulteriore (positivo) affinamento.

Marsala Vergine 2000, Cantine Florio (19%): 84/100
Un vino ormai semplice, poco complesso, che in bocca riserva una nota oltre alla tipica nota ossidativa.

Si tratta di tre espressioni di Marsala Vergine versatili in termini di abbinamento. Si varia dall’aperitivo a base pesce affumicato o bottarga ai formaggi a pasta dura come il Parmigiano. Ma “Terre Arse” è anche un vino meditazione. Particolare l’abbinamento con il cous cous di pesce, suggerito da Florio.

LA VINIFICAZIONE
Vendemmia manuale nell’ultima settimana di settembre, quando le uve Grillo sono ormai a maturazione avanzata. Una condizione necessaria per consentire la pressatura di acini ad elevato tenore zuccherino. Momento fondamentale per passare al mosto le preziose sostanze contenute nella bucce.

La vinificazione prevede la fermentazione a temperatura controllata e la preparazione della concia con l’aggiunta del solo distillato di vino, secondo la tradizione del Marsala Vergine. Ed è solo l’inizio.

Segue infatti una maturazione di almeno 8 anni in antiche botti in rovere da 1.800 litri. Il vino viene poi immesso sul mercato, dopo almeno 6 mesi in bottiglia. E’ così dal 1981, anno della prima vendemmia di “Terre Arse”.

Prezzo: 12,99 euro
Acquistabile presso: Auchan

Profilo autore

Redazione
Redazioneredazione@vinialsupermercato.it
Testata giornalistica registrata in Tribunale dal 18 luglio 2017, vinialsupermercato.it nasce come wine blog a metà del 2015. Oggi è una delle realtà più giovani e dinamiche dell'informazione enologica in Italia.

Prende spunto da un'idea dell'ex cronista freelance milanese Davide Bortone e raccoglie oggi diversi collaboratori in Italia. Il portale si propone di raccontare le etichette presenti sugli scaffali della Grande distribuzione, consigliando ai lettori le migliori, soprattutto in un'ottica qualità prezzo. I vini, infatti, vengono valutati da 1 a 5 "cestelli della spesa".

Ma si va oltre, con un'ampia e aggiornatissima sezione di news e inchieste sul mondo del vino italiano, una rubrica sui distillati, una di cucina e una sezione dedicata ai wine tour: i territori del vino da scoprire, anche fuori dai confini italiani. Fondamentale per la testata è il racconto di eventi e manifestazioni enologiche di nicchia, che vanno ben oltre le etichette di vino reperibili al supermercato.

L'obiettivo di #vinialsuper è quello di fornire una panoramica completa del vino italiano ai clienti abituali della Grande distribuzione. Stuzzicando al contempo i buyer delle insegne a un continuo rinnovamento e innalzamento qualitativo dell'assortimento proposto a scaffale. Alzare l'asticella, insomma: da una parte e dall'altra dello scontrino.

Media voto utenti

Non ci sono ancora voti

Hai assaggiato questo vino? Dagli un voto

Commenti

commenti