Milano Bottiglie Aperte 2017 fa il botto: 4 mila operatori in due giorni

Tempo di bilanci per Milano Bottiglie Aperte. L’edizione 2017, appena conclusa, si è dimostrata la più forte e più ricca di sempre. Raggiungendo risultati superiori alle aspettative: oltre 4 mila presenze in soli due giorni, di cui 85% sono operatori horeca, agenti e giornalisti.

Un balzo in avanti strepitoso, rispetto all’anno precedente. Nel 2016, Bottiglie Aperte aveva segnato un mutamento importante, evolvendosi da kermesse del vino a tutto tondo a manifestazione maggiormente dedicata all’Horeca, impegnata a mettere in contatto produttori, operatori e giornalisti. L'”anno zero” di un format nuovo, che ha trovato quest’anno piena consacrazione.

A fianco di Federico Gordini, ideatore della manifestazione e fondatore di Milano Food Week, numerosi volti del vino italiano hanno guidato le masterclass, animato i convegni, si sono confrontati con pubblico e produttori. Tra i presenti: Cristiana Lauro, Adua Villa, Ernesto Abbona, Daniele Cernilli, Renzo e Riccardo Cotarella, Luca D’Attoma, Andrea Grignaffini, Luciano Ferraro, Giampaolo Gravina, Alessandro Rossi, Orazio Vagnozzi, Bruno Vespa, Riccardo Silla Viscardi.

“Al centro di Bottiglie Aperte – evidenziano gli organizzatori – c’è l’attenzione verso il produttore e l’operatore Horeca. Chi sceglie di partecipare a Bottiglie Aperte sa di essere in un contesto unico e privilegiato dove fare rete, scoprire novità nazionali e tendenze internazionali, incontrare clienti, informarsi… e godersi il proprio lavoro!”. Addetti ai lavori, dunque. Ma non solo. Tra i 4 mila intervenuti anche numerosi winelovers, molti dei quali di età compresa fra i 30 e i 40 anni.

I COMMENTI
“Archiviamo con grande soddisfazione questa sesta edizione di Milano Bottiglie Aperte – dichiara Federico Gordini -. Sono stati due giorni intensi, emozionanti e produttivi che hanno dimostrato al mondo la forza di questo progetto e la validità delle scelte, anche difficili, che abbiamo fatto con una visione di lungo periodo”.

“Abbiamo creato basi solide per costruire un grande evento dedicato al business e alla comunicazione del vino a Milano. Nel 2018 Bottiglie Aperte tornerà il 7 e 8 ottobre ancora più forte e ricca di contenuti. La nostra macchina organizzativa si è già rimessa in moto per coinvolgere e unire il mondo del vino in un unico, grande, brindisi milanese”.

GLI AWARDS
Gli Awards fanno parte della storia di Bottiglie Aperte dalla terza edizione. L’obiettivo è raccontare il meglio dell’Italia che comunica e valorizza il vino.

Ideati da Federico Gordini, hanno premiato negli anni le aziende e ristoranti che più innovano in comunicazione, marketing, packaging, ricchezza della proposta e storytelling del prodotto.

Due i premi. I “Wine List Awards” premiano la migliore carta vini, con un occhio attento non solo a prezzi e varietà, ma anche ad originalità ed estetica.

Premiano il mondo italiano della ristorazione suddiviso in 6 categorie, dal wine bar al ristorante stellato. I “Wine Style Awards” vengono assegnati alle aziende per la Migliore Presenza Fieristica, la Miglior Comunicazione Social, il Miglior Sito Web, il Miglior Packaging e il Miglior evento aziendale. Ecco i premiati:

Migliore Carta Vini Ristoranti di Carne: Pont de Ferr Milano
Migliore Carta Vini Ristoranti di Pesce: Al Porto Milano
Migliore Carta Vini Ristoranti di Pesce: Il Pagliacco Roma
Migliore Carta Vini Ristoranti Etnici: Gong – Milano
Migliore Carta Vini Enotavole: Donizetti Enoteca Wine Bar – Bergamo
Migliore Carta Vini Ristoranti d’Albergo: Terrazza Hotel Gallia, Milano
Migliore Carta Vini Cucine Stellate: Ristorante Del Cambio – Torino

I premi Wine Style Awards
Miglior Sito Web : Tenuta I Fauri
Miglior Comunicazione Social: Nino Franco
Miglior Packaging: Feudi del Pisciotto
Miglior allestimento Fieristico Lunae Bosoni
Miglior evento in azienda La Cantina degli Chef – Prime Alture
Miglior evento in cantina : Estate Calda – Caciare Freddo – Enio Ottaviani
Migliore Evento in azienda : Roberto Lecchiancole (nella foto sopra), Prime Alture – Casteggio

Il Wine Style Award alla Carriera è stato conferito a Caterina de Renzis Sonnino, per il suo contributo unico all’evoluzione del packaging e la narrazione estetica del vino italiano.

Grande novità di Bottiglie Aperte 2017 è “Wine Innovation Award”, il premio dedicato alle StartUp del vino. Attraverso un bando pubblico, Geodetica Italian Stars in collaborazione con Aliante Businnes Solution ha decretato due vincitori: la distribuzione e lo storytelling di Viniamo, a cui è andata la somma di 3.000€, e Querox e alla sua innovativa idea di costruire barrique non tonde ma a forma di parallelepipedo mantenendo le stesse proporzioni vino/legno della botte, a cui è andato in premio una consulenza gratuita per far crescere questa StartUp.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Profilo autore

Redazione Vinialsuper
Redazione Vinialsuperredazione@vinialsupermercato.it
Testata giornalistica registrata in Tribunale dal 18 luglio 2017, vinialsupermercato.it è stata fondata a metà del 2015. Oggi è una delle realtà più giovani e dinamiche dell'informazione enologica in Italia.

Fa parte del network WineMag Editore che comprende anche WineMag.it, testata giornalistica incentrata invece sulle news del mondo del vino Horeca.

Vinialsuper e WineMag.it prendono spunto da un'idea dell'ex cronista freelance milanese Davide Bortone e raccoglie oggi diversi collaboratori in Italia. Un “giornale del vino al supermercato” che si propone di raccontare le etichette presenti sugli scaffali della Grande distribuzione, consigliando ai lettori le migliori, soprattutto in un'ottica qualità prezzo.

I vini, infatti, vengono valutati da 1 a 5 "cestelli della spesa". L'obiettivo di Vinialsuper è quello di fornire una panoramica completa del vino italiano ai clienti abituali della Grande distribuzione. Stuzzicando al contempo i buyer delle insegne a un continuo rinnovamento e innalzamento qualitativo dell'assortimento proposto a scaffale. Alzare l'asticella, insomma: da una parte e dall'altra dello scontrino.

N. Reg. Stampa 2252/2017 - Busto Arsizio. Direttore responsabile Davide Bortone (El. Speciale Odg Milano - 3553/17). Tutti i diritti riservati WineMag Editore - P.I. 10487810961. redazione@winemag.it

Commenti

commenti