Primitivo di Manduria Dop Riserva 2015, Notte Rossa


5 out of 5 stars (5 / 5) A volte la Puglia può sembrare tanto piccola da starci in un calice. E’ il caso del Primitivo di Manduria Dop Riserva Notte Rossa, capace di raccontare le peculiarità del vitigno e della viticoltura della regione come nessuno, al supermercato.

LA DEGUSTAZIONE
Il vino inizia a parlare non appena versato. Il colore, intenso e impenetrabile, racconta la grande concentrazione di profumi e di gusto, ancor prima di avvicinare al naso il calice o di assaggiare il nettare. La conferma arriva di lì a poco.

Il profumo è ampio e complesso, ma ogni percezione è facilmente distinguibile: fiori di rosa, confettura di ciliegia nera, prugne e lamponi maturi, ma anche cioccolato, vaniglia, fumo dolce di pipa e richiami leggeri di spezia.

Con l’ossigenazione ecco altri profumi che ricordano la Puglia e la sua macchia mediterranea: rosmarino, alloro, ancora ginepro. Al palato una perfetta corrispondenza, in un quadro di equilibrio tra le note morbide e rotonde e la potenza tipica vitigno. Non disturbano affatto i 14,5% vol.

Il Primitivo di Manduria Dop Riserva Notte Rossa si abbina a carni rosse, selvaggina e primi piatti robusti. Sorprende con il cioccolato e come vino da meditazione, servito anche a una temperatura più bassa rispetto ai canonici 18°.

LA VINIFICAZIONE
Il vino top di gamma di Notte Rossa viene ottenuto da antichi vigneti selezionati nei Comuni di San Marzano e Sava. Siamo dunque nella zona classica del Primitivo di Manduria, caratterizzata da terre rosse, per la presenza di ossidi di ferro. Così come classica è la coltura ad alberello che caratterizza gran parte degli impianti.

La vendemmia viene condotta generalmente nella seconda metà di settembre. L’uva viene raccolta a mano, una volta matura. La macerazione si prolunga per 18 giorni sull’80% della massa e per 25 giorni sulla parte restante.

La fermentazione avviene con lieviti indigeni, a una temperatura controllata di 24°. L’affinamento in barrique di pregiati legni francesi e americani per 18 mesi anticipa l’imbottigliamento e la commercializzazione.

Prezzo: 14,90 euro
Acquistabile presso: Iper, La grande i

***DISCLAIMER: La recensione di questa etichetta è stata richiesta a Vinialsupermercato.it dall’inserzionista, ma è stata redatta in totale autonomia dalla nostra testata giornalistica, nel rispetto dei lettori e a garanzia dell’imparzialità che caratterizza i nostri giudizi***

Profilo autore

Redazione
Redazioneredazione@vinialsupermercato.it
Testata giornalistica registrata in Tribunale dal 18 luglio 2017, vinialsupermercato.it nasce come wine blog a metà del 2015. Oggi è una delle realtà più giovani e dinamiche dell'informazione enologica in Italia.

Prende spunto da un'idea dell'ex cronista freelance milanese Davide Bortone e raccoglie oggi diversi collaboratori in Italia. Il portale si propone di raccontare le etichette presenti sugli scaffali della Grande distribuzione, consigliando ai lettori le migliori, soprattutto in un'ottica qualità prezzo. I vini, infatti, vengono valutati da 1 a 5 "cestelli della spesa".

Ma si va oltre, con un'ampia e aggiornatissima sezione di news e inchieste sul mondo del vino italiano, una rubrica sui distillati, una di cucina e una sezione dedicata ai wine tour: i territori del vino da scoprire, anche fuori dai confini italiani. Fondamentale per la testata è il racconto di eventi e manifestazioni enologiche di nicchia, che vanno ben oltre le etichette di vino reperibili al supermercato.

L'obiettivo di #vinialsuper è quello di fornire una panoramica completa del vino italiano ai clienti abituali della Grande distribuzione. Stuzzicando al contempo i buyer delle insegne a un continuo rinnovamento e innalzamento qualitativo dell'assortimento proposto a scaffale. Alzare l'asticella, insomma: da una parte e dall'altra dello scontrino.

Commenti

commenti