Primitivo Salento Igp 2018, Notte Rossa


4 out of 5 stars (4 / 5) Saliamo anche noi sulla scala, per vedere da vicino il Primitivo Salento Igp 2018 Notte Rossa. Si tratta di una delle etichette simbolo della cantina pugliese, che opera con grande attenzione del rapporto qualità prezzo nella Grande distribuzione organizzata italiana.

LA DEGUSTAZIONE
Rosso rubino con riflessi violacei, di buona luminosità. Al naso una piacevole presenza floreale e fruttata, un bouquet di viole, rose, ciliege, lamponi e fragole. Stuzzicano l’olfatto leggeri rimandi alla spezia nera (pepe).

Più netti quelli alla macchia mediterranea (rosmarino). Con l’ossigenazione il quadro guadagna in balsamicità, sfiorando ricordi di aghi di pino e sottobosco. In bocca, il Primitivo Salento Igp 2018 Notte Rossa è di corpo medio e mostra una buona morbidezza.

Perfetta la corrispondenza gusto-olfattiva, su ritorni della frutta rossa matura già avvertita al naso. Piuttosto fresca la chiusura, connotata ancora una volta dalle erbe mediterranee e da una fine speziatura.

Si registra anche la presenza di un tannino appena accennato e di una venatura sapida che chiama il sorso successivo. Un vino perfetto a tutto pasto, questo Primitivo di Notte Rossa, che dà il meglio di sé con primi piatti ricchi di ragù e secondi a base di carne. Ben riuscito anche il pairing con i formaggi di media stagionatura.

LA VINIFICAZIONE
Come indica bene l’etichetta che contraddistingue i vini della linea Notte Rossa, siamo in Salento, in Puglia. I vigneti di Primitivo si trovano a circa cento metri sul livello del mare. L’area è caratterizzata da temperature medie alte e da una bassa piovosità.

I terreni sono a medio impasto tendenzialmente sabbioso, poco profondi e con buona presenza di scheletro. La coltivazione è a spalliera, con una densità di 5 mila viti per ettaro. Le uve vengono vendemmiate in occasione della prima settimana di settembre.

La vinificazione prevede la macerazione a temperatura controllata. La fermentazione alcolica avviene con lieviti selezionati e si protrae per circa dieci giorni. L’affinamento viene poi eseguito in acciaio, prima dell’imbottigliamento e della commercializzazione.

Prezzo: 4,99 euro
Acquistabile presso: Tigros, Basko, Poli Supermercati, Iperal, Coop, Famila, A&O, Iper la grande i, Sigma, Despar, Futura, Conad

***DISCLAIMER: La recensione di questa etichetta è stata richiesta a Vinialsupermercato.it dall’inserzionista, ma è stata redatta in totale autonomia dalla nostra testata giornalistica, nel rispetto dei lettori e a garanzia dell’imparzialità che caratterizza i nostri giudizi***

Profilo autore

Redazione Vinialsuper
Redazione Vinialsuperredazione@vinialsupermercato.it
Testata giornalistica registrata in Tribunale dal 18 luglio 2017, vinialsupermercato.it è stata fondata a metà del 2015. Oggi è una delle realtà più giovani e dinamiche dell'informazione enologica in Italia.

Fa parte del network WineMag Editore che comprende anche WineMag.it, testata giornalistica incentrata invece sulle news del mondo del vino Horeca.

Vinialsuper e WineMag.it prendono spunto da un'idea dell'ex cronista freelance milanese Davide Bortone e raccoglie oggi diversi collaboratori in Italia. Un “giornale del vino al supermercato” che si propone di raccontare le etichette presenti sugli scaffali della Grande distribuzione, consigliando ai lettori le migliori, soprattutto in un'ottica qualità prezzo.

I vini, infatti, vengono valutati da 1 a 5 "cestelli della spesa". L'obiettivo di Vinialsuper è quello di fornire una panoramica completa del vino italiano ai clienti abituali della Grande distribuzione. Stuzzicando al contempo i buyer delle insegne a un continuo rinnovamento e innalzamento qualitativo dell'assortimento proposto a scaffale. Alzare l'asticella, insomma: da una parte e dall'altra dello scontrino.

N. Reg. Stampa 2252/2017 - Busto Arsizio. Direttore responsabile Davide Bortone (El. Speciale Odg Milano - 3553/17). Tutti i diritti riservati WineMag Editore - P.I. 10487810961. redazione@winemag.it

Media voto utenti

4.5/5 (2)

Hai assaggiato questo vino? Dagli un voto

Commenti

commenti