Sicilia, cambio ai vertici di Cantine Ermes: arriva Salvatore Li Petri da Settesoli

Novità all’interno del gruppo Cantine Ermes – Tenute Orestiadi: Salvatore Li Petri (nella foto) che negli ultimi 20 anni è stato il Direttore Generale di Cantine Settesoli, dal primo gennaio inizierà il suo percorso da Business Development Manager in Cantine Ermes.

“Una scelta consapevole e ponderata – afferma il presidente Rosario Di Maria – visti gli ottimi risultati raggiunti fino ad ora. Un incentivo per andare avanti con crescente impegno, rafforzando il nostro team con una figura di conclamata esperienza come il dottor Li Petri. Sarà un plus non indifferente per il nostro già avviato progetto di sviluppo aziendale”.

BILANCIO DA INCORNICIARE
Chiaro il riferimento ai dati da record che l’azienda ha presentato ai soci a chiusura del ventesimo bilancio di Cantine Ermes, lo scorso 5 dicembre. La cooperativa siciliana conta infatti ad oggi 2.335 viticoltori per 10.592 ettari di vigneto (di cui ben 3.258 in biologico), sui territori di circa cinquanta Comuni, facendo riferimento ad otto siti produttivi.

Le bottiglie prodotte nel 2018 toccano quota 10 milioni, varcando i confini nazionali ed approdando in 25 Paesi. Dati che, uniti agli 80 milioni di euro di fatturato, rendono l’azienda una delle principali realtà vitivinicole non solo in Sicilia, ma sul suolo nazionale, sia in valore assoluto che per percentuale di crescita annua.

Un’azienda giovane, ricostruita dopo la terribile notte tra il 14 e il 15 gennaio 1968, segnata dal terremoto che ha ferito profondamente i piccoli centri della Valle del Belìce. Da lì, un gruppo di giovani viticoltori decise di ripartire, intraprendendo un percorso di crescita e di riscatto sociale ed economico che si è concretizzato nel 1998, con la costituzione di Cantine Ermes.

La sede della cantina si trova proprio nel cuore della Valle del Belìce, tra i comuni di Gibellina e Santa Ninfa. In venti anni la cooperativa è cresciuta in maniera graduale e costante, con nuovi territori e stabilimenti, componendo, oggi, quello che definisce “un mosaico di identità”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Profilo autore

Davide Bortone
Davide Bortoned.bortone@vinialsupermercato.it
Nato con la penna in mano, poi c’è finito pure un calice. Cronista di nera convertito al nettare di Bacco, dirigo Vinialsuper e WineMag.it (testata dedicata al vino Horeca). Segno Vergine allergico alle ingiustizie, innamorato delle cause perse e del blind tasting, vivo l’Informazione come una missione di vita. Anche per questo ci bevo su. Senza guardare l’etichetta.

Commenti

commenti