Teroldego Rotaliano Doc 2015, Mezzacorona

Vteroldego rotaliano mezzacorona 2015iene definito il vino principe del Trentino,  coltivato nella Piana Rotaliana, una pianura alluvionale situata a nord del Trentino, al confine con l’Alto Adige. Stiamo parlando del Teroldego Rotaliano Doc, oggi sotto la nostra lente di ingrandimento, pescato nello scaffale di una cantina il cui nome fa il paio con la Gdo: Mezzacorona. L’annata è la  2015.  Ci sono dei vini  per i quali non riusciamo a spendere troppe parole, il Teroldego Rotaliano Doc 2015 Mezzacorona è uno di questi. Certamente, si tratta di un buon prodotto per la tavola quotidiana, ma poco entusiasmante  rispetto ad altri prodotti della stessa cantina, come il Marzemino pur essendo sempre un prodotto di qualità. Lo abbiamo ribadito in tante recensioni, con i vini del Trentino, si casca sempre bene, sono sempre prodotti eccellenti. Ed anche il Teroldego lo è:  esente da difetti, di color rosso rubino tendente al violaceo, poco trasparente, denso meno. Al naso risulta fruttato e monocorde con sentori di prugna e ribes. Al palato caldo, di corpo medio, rotondo, secco, fresco, leggermente sapido. Di gusto asciutto, equilibrato e beverino, ma senza “sprint”. Non ci sono molte alternative al supermercato per questa tipologia di prodotto,   se la giocano un paio di cantine. Il Teroldego Rotaliano Mezzacorona,  per il prezzo che ha fa il suo lavoro e non delude, ma nemmeno si rende indimenticabile. Vino di facile abbinamento, ottimo con polenta o bolliti misti,  con il roastbeef, arrosti grigliate e formaggi, stagionati. La gradazione è di soli 12,5% di alcol in volume, la temperatura di servizio ideale è di 16-18 gradi.

LA VINIFICAZIONE
Il Teroldego è un vitigno autoctono del Trentino sul cui nome ci sono varie opinioni. Ci piace immaginare, tra le tante versioni sull’origine, che il nome derivi da Tirol de Gold, Tiroler Gold, vino reso celebre dall’imperatore Francesco d’Austria, che tanto apprezzava questo prodotto anche se già dal medioevo si parla di uva Teroldola . La vinificazione del Teroldego Rotaliano Doc Mezzacorona avviene con pigiatura previa separazione dei raspi e macerazione delle bucce con frequenti rimontaggi a fermentazione e temperatura controllata attorno ai 25 gradi. Mezzocorona è una della realtà più importanti del territorio ed è largamente distribuita in Gdo. Una cantina che ha il Trentino dentro secondo il loro claim, presente dal 1904 è una cantina all’avanguardia. A maggio del 2016 a Shanghai ha anche lanciato il primo flagship store monomarca su Tmall di Alibaba nel corso di “Amazing Italy”, un grande evento organizzato e curato dall’Ice e da Alibaba stesso, nella suggestiva cornice del 10 Corso Como lounge restaurant & bar.  Mezzacorona è riconosciuta come top brand per i vini bianchi italiani, specie negli Usa, e soprattutto per il Pinot grigio. Ma anche con il suo Teroldego ha collezionato una serie di riconoscimenti tra medaglie silver and gold all’estero in vari concorsi enologici in diverse annate.

Acquistato presso: Bennet

Prezzo pieno: 5,90 €

 

 

Profilo autore

Redazione Vinialsuper
Redazione Vinialsuperredazione@vinialsupermercato.it
Testata giornalistica registrata in Tribunale dal 18 luglio 2017, vinialsupermercato.it è stata fondata a metà del 2015. Oggi è una delle realtà più giovani e dinamiche dell'informazione enologica in Italia, che ogni anno edita una guida ai migliori vini in vendita al supermercato.

Fa parte del network WineMag Editore che comprende anche WineMag.it, testata giornalistica incentrata invece sulle news del mondo del vino Horeca.

Vinialsuper e WineMag.it prendono spunto da un'idea dell'ex cronista freelance milanese Davide Bortone e raccoglie oggi diversi collaboratori in Italia. Un “giornale del vino al supermercato” che si propone di raccontare le etichette presenti sugli scaffali della Grande distribuzione, consigliando ai lettori le migliori, soprattutto in un'ottica qualità prezzo.

I vini, infatti, vengono valutati da 1 a 5 "cestelli della spesa". L'obiettivo di Vinialsuper è quello di fornire una panoramica completa del vino italiano ai clienti abituali della Grande distribuzione. Stuzzicando al contempo i buyer delle insegne a un continuo rinnovamento e innalzamento qualitativo dell'assortimento proposto a scaffale. Alzare l'asticella, insomma: da una parte e dall'altra dello scontrino.

N. Reg. Stampa 2252/2017 - Busto Arsizio. Direttore responsabile Davide Bortone (El. Speciale Odg Milano - 3553/17). Tutti i diritti riservati WineMag Editore - P.I. 10487810961. redazione@vinialsupermercato.it

Leave a Reply