Umbria Rosso Igt 2013 Poggio Belvedere, Arnaldo Caprai

Umbria-Rosso-Igt-Poggio-Belvedere-Arnaldo-CapraiUna cantina considerata un ”riferimento”, anche a livello internazionale, in particolare per il Sagrantino di Montefalco. Brand, Arnaldo Caprai, che si è anche aggiudicato il titolo di ”European Winery of the year” nel 2012, dalla nota rivista Wine Enthusiast oggi sotto la nostra lente di ingrandimento, con uno dei loro prodotti intermedi reperibili presso la grande distribuzione. Un vino rosso, fermo e secco: si tratta dell’Umbria Igt, Poggio Belvedere annata 2013. Nel calice ha un colore rubino violaceo, limpido e poco trasparente. Gli archetti, ruotando il calice, non sono fitti e colano spediti lungo le pareti del bicchiere, a comunicarci  che si tratta di un vino poco denso. Al naso è comunque intenso, l’alcolicità data dalla gradazione di 13% si fa sentire insieme a profumi di frutti rossi con ciliegia in evidenza, ma anche accenni di speziatura. Al palato è rotondo e bilanciato, il tannino è levigato e prevale una freschezza ancora marcata, ma piacevole che invoglia la beva. Non eccelle in persistenza, ma resta un prodotto di prezzo medio, con un buon rapporto qualità prezzo adatto alla tavola quotidiana per le sue versatili possibilità di abbinamento: da piatti meno impegnativi a carni rosse, formaggi stagionati.. Un prodotto ormai maturo, con una capacità di affinamento di 3-5 anni che consigliamo come al solito di aprire almeno mezz’ora prima e di servire a 18 gradi.

LA VINIFICAZIONE
L’Umbria Rosso Igt Poggio Belvedere è un blend di uve Sangiovese e Canaiolo , rispettivamente nella proporzione 80/20 che Arnaldo Caprai produce dal 1998. Le viti dalle quali provengono le uve utilizzate per la produzione sono allevate a cordone speronato, con un resa di 110 quintali per ettaro. La vendemmia viene effettuata gli ultimi dieci giorni di settembre. Dopo una macerazione di 10-15 giorni l’Umbria Rosso Igt Poggio Belvedere viene vinificato in acciaio per 4 mesi e quindi affinato in bottiglia per ulteriori 4 mesi prima della commercializzazione. L’azienda Arnaldo Caprai nasce nel 1971, per volontà di Arnaldo Caprai, imprenditore tessile di successo che acquista 45 ettari per realizzare il suo sogno di avviare un’azienda agricola e di valorizzare il vitigno autoctono Sagrantino. Dal 1988 la gestione è nelle mani del figlio Marco Caprai, che tutt’oggi persegue lo scopo iniziale dell’azienda e che negli anni ha saputo collezionare una serie di riconoscimenti, portando l’azienda ad essere considerata leader e riferimento del Sagrantino. La cantina è stata completamente rinnovata nel 1997 ed è dotata di reparto vinificazione e stoccaggio, reparto di elevazione con botti di Slavonia e barrique e reparto per l’affinamento in bottiglia.

Prezzo pieno: 5,97 euro

Acquistato presso: Bennet

Profilo autore

Viviana Borriello
Viviana Borrielloredazione@vinialsupermercato.it
Enoturista per passione, i souvenir dei miei viaggi sono sempre stati bottiglie di vino. Così divento sommelier. Per lavoro sono spesso in viaggio e nel tempo libero è facile che mi troviate a curiosare nella corsia dei vini di qualche supermercato. In fondo è lì che è nato il mio amore per il vino

Commenti

commenti